SURYA YOGA

SURYA YOGA

SURYA YOGAIL SOLE CENTRO DELL’UNIVERSO.

Tutto ciò che esiste sulla terra è contenuto allo stato eterico nel sole. Cari fratelli e sorelle avrete certamente notato che, quando il sole appare, cala il silenzio; tutta la natura rimane attenta e si raccoglie, come se volesse porsi nelle migliori condizioni per ricevere doni dal sole. La terra, gli animali, gli insetti, gli alberi… per qualche minuto tutto si calma e tace, anche gli uccelli… Gli uccelli si svegliano prima del levar del sole, sono gioiosi, volano, cantano, ma quando il sole comincia ad apparire si fermano un attimo… Soltanto gli uomini continuano a far rumore,essi sono i soli che non hanno afferrato la magia di quel momento. Tutta la natura tace, mentre gli uomini continuano a far baccano, a parlare, a gridare, come se questo evento che riguarda l’universo intero non avesse alcuna importanza. Da ciò si nota quanto essi siano irriverenti e ignoranti, poiché non sanno trarre profitto da tutti i benefici che la presenza del sole arreca. E voi, che salite tutte le mattine sul Rocher per assistere al levar del sole, perché ci andate? Alcuni per seguire gli altri e alcuni nell’intento di osservare uno spettacolo meraviglioso.

Ma quanti sono coloro che vanno per compiere un lavoro grandioso e comprendere finalmente che cos’è il sole?

SURYA YOGAPochissimi. Ecco perché vorrei parlarvi del significato e dell’importanza del sole, delle possibilità e delle ricchezze che esso ci dona, affinché abbiate delle nozioni chiare, grazie alle quali poter compiere un grande lavoro spirituale.

Attualmente si parla molto di yoga. Ne ho già accennato presentandovi i vari tipi di yoga esistenti, che provengono soprattutto dall’India e dal Tibet, ma anche dalla Cina, dal Giappone, dall’Egitto, dalla Persia… Tutte le religioni possiedono il loro yoga, persino il cristianesimo.

I cristiani hanno sempre praticato l’adorazione, la preghiera, la contemplazione, la devozione, l’amore verso il Creatore, questi sono gli aspetti predominanti della religione cristiana. In India lo yoga della devozione, dell’adorazione, dell’amore spirituale, viene chiamato Bhakti-yoga.

Va detto tuttavia che questo yoga si addice particolarmente a certi temperamenti e meno ad altri che possiedono doti e qualità diverse e ai quali è meglio offrire altre possibilità. Numerosi sono i sentieri che portano verso il Creatore. I cristiani si sono limitati a un sentiero solo, peraltro meraviglioso e che quindi non va criticato. Gli induisti sono invece più ricchi poiché praticano e insegnano molti altri metodi.

Coloro che sono portati per lo studio, la riflessione filosofica e il lavoro mediante il pensiero, potranno allora scegliere lo Jnani-yoga, cioè lo yoga della conoscenza, in modo da raggiungere il Signore mediante la via dell’intelletto.

Altri non possiedono invece alcuna inclinazione per la scienza e la filosofia né la minima voglia di rimanere a lungo inginocchiati a contemplare e ad adorare; questi sono dotati piuttosto di una potente volontà, di energie da spendere e di un forte spirito di dedizione. Vogliono servire il prossimo, vogliono lavorare. Per loro vi è il Karma-yoga, ovvero lo yoga dell’azione, delle realizzazioni, dei doveri da compiere senza attendere né retribuzioni né ricompense. Il Karma-yoga è lo yoga dell’azione gratuita e disinteressata.

Per coloro che vogliono dominarsi e padroneggiare i propri istinti, gli impulsi e le tendenze inferiori, esiste il Raja-yoga. Grazie alla concentrazione e al dominio di sé, riescono anch’essi a raggiungere l’Eterno, a fondersi in Lui, diventando così i re (Rajah = re) del loro regno, ovvero del loro essere.

Il Kriya-yoga è lo yoga della luce; pensare alla luce, conoscerla, comprenderla, circondarsi di colori, introdurli in sé e proiettarli attorno a sé; tutto questo è un lavoro meraviglioso ed è lo yoga di Babaji.

Lo Hatha-yoga è adatto a coloro che amano fare degli esercizi fisici, assumere ogni sorta di posizioni, di “asana”, come vengono chiamate, piegarsi, torcersi, raggomitolarsi, mettersi a testa in giù, sollevarsi, far passare una gamba dietro la testa, ecc.. si tratta di esercizi che richiedono molta volontà e perseveranza e sono naturalmente basati sulla conoscenza precisa dei centri che vengono stimolati dall’assumere una qualsiasi delle numerose posizioni. Quest’ultimo è lo yoga più diffuso in Occidente, anche se i poveri occidentali non possiedono né il temperamento né la costituzione degli orientali e nemmeno le condizioni di calma e di silenzio interiore, tutti elementi fondamentali per praticarlo. Così molti finiscono per rovinarsi sia fisicamente che psichicamente. Quante persone ho incontrato che mi hanno confidato di avere abbandonato lo Hatha-yoga perché sentivano di perdere il loro equilibrio mentale. Occorre essere molto prudenti! Io non ho mai consigliato infatti di praticare questo yoga.

L’Agni-yoga è lo yoga del fuoco, pensare al fuoco, lavorare con il fuoco, risvegliare il fuoco in se stessi. Dato che il fuoco è all’origine di tutta la creazione, l’Agni-yoga è una delle vie che conducono verso il Creatore.

Il Chabda-yoga, lo yoga della parola, del verbo, consiste nel pronunciare certi mantra, delle formule nel giusto momento e per un certo numero di volte, con una particolare intensità… Anche questo è un mezzo straordinario per mettersi in contatto col Signore. In passato vi ho parlato più volte della potenza del verbo.

Ora vorrei parlarvi di uno yoga che supera tutti gli altri, lo Yoga Del Sole. Questo yoga era già noto in passato, infatti i Greci lo conoscevano, gli Egizi lo praticavano, come pure i Persiani, gli Aztechi, i Maya, i Tibetani…

SURYA YOGAOra è stato abbandonato, soprattutto in Occidente. Poiché in sanscrito il termine sole si traduce con “Surya”, diamo a questo yoga il nome di “Surya-yoga”. Si tratta del mio yoga preferito, perché riunisce e racchiude in sé tutti gli altri. Perché non riunire tutti gli yoga in uno solo?

Il discepolo della Fratellanza Bianca Universale non è un essere dalla mente ristretta e limitata, ma rappresenta l’uomo della nuova vita che deve svilupparsi in tutti i campi. Egli deve agire con assoluto disinteresse, questo è il Karma-yoga. Egli deve cercare Dio, amarlo e adorarlo, questo è il Bhakti-yoga. Deve meditare, concentrarsi per riuscire a padroneggiarsi, a dominarsi, a governare tutto il popolo delle sue cellule ed ecco il Raja-yoga. Quando è seduto in meditazione al Rocher o pratica la ginnastica o la paneuritmia al mattino, si tratta, se vogliamo, dello Hatha-yoga. Quando proietta luce e colori e si circonda di un’aura luminosa, è il Kriya-yoga.

Quando si concentra sul fuoco dandogli la possibilità di bruciare in lui tutte le sue impurità, eccolo praticare l’Agni-yoga. Quando è continuamente vigile per controllare la sua parola, per non calunniare, per non seminare contrasti fra le persone, per non introdurre in loro il dubbio o lo scoramento, ma per creare, senza sosta, tramite la parola, facendo in modo che tali creazioni siano sempre belle e divine, questo è il Chabda-yoga. Infine, quando il discepolo si concentra sul Sole, lo ama e lo desidera, lo considera come una porta che si apre verso il cielo, come un rappresentante del divino, come una manifestazione del Cristo come rappresentante di Dio, questo è il Surya-yoga e il discepolo che lo pratica non rifiuta nessuno degli altri yoga, anzi li “comprende” in sé diventando così un essere completo vivendo nella pienezza. Io vi presento un nuovo ideale, il nuovo modello di umanità che si va formando nella Fratellanza Bianca Universale, degli esseri il cui ideale è sviluppare tutte le qualità e virtù.

Infatti nel Surya-yoga è compresa l’adorazione, la saggezza, la potenza, la purezza, l’attività, la devozione, la luce, come pure il fuoco sacro dell’amore divino. Ecco perché, vi presenterò nei prossimi giorni lo Yoga Del Sole, affinché sappiate di che cosa si tratta e quali benefici riceverete venendo ogni mattina ad assistere al suo sorgere.

Con gli altri yoga sviluppate solo una parte di voi stessi, mentre col Surya-yoga mettete in attività tutti i centri che sono in voi e, poiché vi unite al sole la cui potenza dirige e anima tutti i pianeti del nostro universo, otterrete sicuramente dei risultati. Ecco perché posso affermare che tutti quegli yoga che in passato erano considerati meravigliosi e che lo sono tuttora, cederanno il posto al Surya-yoga che li supera tutti, poiché, attraverso il Sole, si lavora con Dio stesso. Coloro che hanno fatto delle esperienze in questo senso vi sono riusciti e non potete immaginare quale beneficio abbiano ottenuto, in quale chiarezza e meraviglia essi vivano! Vi dirò soltanto che il sole mi ha rivelato ciò che nessun altro era in grado di insegnarmi e, se entrerete nella giusta relazione con lui, vi darà lo stesso insegnamento.

SURYA YOGAOmraam Mikhaël Aïvanhov

Tratto da: Lo Yoga Del Sole

Gli Splendori Di Tiphéret Edizioni Prosveta

Fonte: Edizioni Prosveta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*