IL SALE NATURALE NELLA FILOSOFIA E NELLA METAFISICA

IL SALE NATURALE NELLA FILOSOFIA E NELLA METAFISICA

IL SALE NATURALE NELLA FILOSOFIA E NELLA METAFISICAArticolo e traduzione dei riferimenti: Luciano Gianazza

IL SIGNIFICATO DELLA PAROLA SALE

La parola sale deriva dal termine latino sal, che proviene dalla parola sol, sole.

La soluzione di acqua e sale è la materializzazione liquida dell’energia del sole, l’energia della luce legata in una struttura geometrica in grado di creare e sostenere la vita.

Questo spiega letteralmente da dove la vita sulla Terra proviene: dalla soluzione salina degli oceani primordiali.

Abbastanza interessante, il nostro sangue è composto della stessa soluzione salina degli oceani primordiali.

Questa è la soluzione salina che compone il nostro sangue: un fluido contenente acqua e sale con lo stesso rapporto di concentrazione che esisteva quando la vita uscì dall’oceano primordiale. Questa soluzione salina fluisce in oltre 56.000 chilometri di vasi linfatici e vasi sanguigni in tutto il nostro organismo, spinta dalla forza di gravità e dalle sue forze opposte, e regola e equilibra le funzioni del nostro corpo.

ELEMENTI PRIMARI DI TUTTA LA VITA

Dopo un attento esame si scopre che il corpo umano è costituito principalmente da acqua e sale. I cristalli di sale naturale contengono tutti gli elementi che compongono il corpo umano. Oltre ai gas inerti, tutti gli elementi naturali della tavola periodica si trovano nei cristalli di sale. Quindi i cristalli di sale contengono tutti i minerali naturali e gli oligo elementi che si trovano nel corpo umano.

SALE E ACQUA – MOLTO DI PIÙ CHE SEMPLICE MATERIA

Anche la scienza moderna non si riferisce più al sale come semplice NaCl (cloruro di sodio) e all’acqua semplicemente come H2O. Le caratteristiche chimiche e biochimiche del sale e dell’acqua derivano da una serie di interazioni biofisiche ed energetiche di vasta portata.

Se permettiamo al corpo, con l’aiuto di acqua e sale, di autoregolarsi, il corpo sarà in grado di rigenerarsi superando ogni malattia. Le qualità ringiovanenti di acqua e sale non hanno origine solo nella loro composizione materiale o purezza. Non è la composizione chimica di questi due elementi che da loro la caratteristica di mantenere in buona salute e di prevenire molti disturbi, ma piuttosto le loro qualità olistiche. La scienza della biofisica – o fisica quantistica – svolge un ruolo fondamentale in questa prospettiva, aprendo la strada alla comprensione della medicina vibrazionale e dell’energia di guarigione.

Se esaminiamo l’universo intorno a noi, troveremo che tutto è fatto della stessa cosa: energia.

Tutta La Materia Nell’universo È Composta Da Energia Vibrante.

Uno scienziato italiano di nome Carlo Rubbia ha vinto il Premio Nobel per il suo lavoro con l’energia. Ha dimostrato che tutto ciò che esiste nell’universo fisico è fatto di energia, e ha scoperto la formula che rivela esattamente quante unità di energia sono necessarie per fare una singola unità di materia. Dimostrando così che tutto è effettivamente energia. Naturalmente l’energia non può essere vista, toccato, o udita. Ma possiamo vedere gli effetti dell’energia quando si accende una luce o si preme il pedale dell’acceleratore di un’auto.

Come fa questa energia a materializzarsi o a prendere forma? Quando il movimento delle particelle d’energia rallenta, prende forma, si materializza. Proprio come quando le particelle di vapore acqueo rallentando si trasformano in acqua, raffreddando l’acqua, quindi rallentando ulteriormente il movimento delle particelle che la compongono, possiamo trasformare l’acqua in ghiaccio. Questa è la forma solida del vapore acqueo.

L’unica cosa che abbiamo fatto è stato quello di rallentare il movimento dell’energia congelandola. Si può anche invertire il processo accelerando il movimento applicando il calore al ghiaccio, facendolo tornare tornando allo stato acquoso e quindi, aumentando ulteriormente il calore, in vapore acqueo.

Sapendo che tutta la materia nell’universo è energia congelata (come dimostrato dal premio Nobel italiano Carlo Rubbia) e che tutti i cristalli possono assumere solo una delle 5 forme geometriche, chiamate corpi platonici, possiamo osservare che è la forma geometrica che determina il suo modello energetico intrinseco o modello di informazioni.

I Corpi Platonici:

IL SALE NATURALE NELLA FILOSOFIA E NELLA METAFISICANon ci sono altre forme in cui i cristalli possono materializzarsi. Quando l’energia materializza come cristallo, deve concretizzarsi in una delle cinque forme geometriche come mostrato sopra. E la forma geometrica determina l’energia – il contenuto informativo.

LA STRUTTURA DEL SALE

Il sale ha la sua singola struttura cristallina. La struttura reticolare del sale ha forma cubica. Questo cubo è costruito da quanti di luce, anche chiamati fotoni, che sono energia di pura luce. La luce/energia termica del sole ha fatto evaporare gli oceani primordiali più di 250 milioni di anni fa e l’energia sviluppatasi da questa disidratazione è memorizzata come energia potenziale nel corpo platonico della struttura cristallina del sale.

IL SALE NATURALE NELLA FILOSOFIA E NELLA METAFISICAL’EFFETTO TERAPEUTICO DI IONI NEGATIVI

Gli ioni con carica negativa sono salutari. Come tutti i materiali del mondo che conosciamo, il sale è fatto di atomi. Ogni atomo ha un nucleo ed uno o più elettroni che circondano il nucleo come un guscio.

Atomi o molecole con troppi o troppo pochi elettroni sono chiamati ioni. Se uno ione ha troppo pochi elettroni, li attrae per compensare la sua carenza. Questi sono chiamati ioni positivi. Se uno ione ha troppi elettroni, vuole liberarsi di quelli in eccesso. Questi sono ioni negativi.

Una normale boccata d’aria contiene ioni positivi e negativi in termini di quantità approssimativamente uguale. Gli ioni negativi inalati hanno un effetto benefico sulla salute, al contrario degli ioni positivi. La massima concentrazione di ioni negativi può essere trovata vicino al mare, in alta montagna e nelle foreste, nonché nei pressi di cascate e torrenti. Tuttavia, nella maggior parte dei luoghi in cui viviamo l’aria che respiriamo non è solo disequilibrata, ma espressamente sovraccarica di ioni positivi dannosi prodotti da dispositivi elettronici come computer, la televisione, o anche dal fumo di sigaretta. Mentre in media spendiamo l’80% del nostro tempo in ambienti chiusi questo determina la nostra salute. Sfortunatamente, la quantità di ioni negativi è generalmente insufficiente nelle città, uffici e luoghi di lavoro, dato che la maggior parte degli ioni negativi sono annientati dall’aria condizionata, dai gas di scarico delle auto e dai gas rilasciati dalle fabbriche. Una persona in media respira circa 11.000 litri d’aria al giorno. La membrana mucosa nei canali del naso e della gola contiene una secrezione salata che, come è stato scoperto, è in grado di trasformare una parte degli ioni positivi dell’aria aspirata in ioni negativi. Gli ioni con carica negativa favoriscono la salute e rafforzano la resistenza, e hanno un significativo effetto benefico su tutte le funzioni corporee.

IL POTERE DEL SALE

Da un punto di vista scientifico, il sale ha una proprietà molto particolare: a differenza di tutte le strutture cristalline, la struttura atomica non è molecolare, ma elettrica. Questo fatto è ciò che rende il sale così trasformabile.

Quando immergiamo un cristallo di sale nell’acqua, si scioglie, e si forma una soluzione salina. La soluzione salina non è né acqua, né sale, è qualcosa che appartiene a una dimensione energetica superiore a quella a cui appartengono sia l’acqua che il sale separati. Quando la soluzione salina evapora, il sale riprende il suo stato elementare. Questa immutabilità del sale assicura che non viene metabolizzato nel nostro corpo. Al contrario degli amidi che vengono trasformati in zucchero, le proteine in aminoacidi e i grassi in glicerina e acidi, il sale rimane sale.

L’ORO BIANCO DELLA TERRA”

I nostri antenati preistorici erano già a conoscenza della necessità fondamentale del sale. Ovunque hanno trovato il sale lo hanno custodito come un tesoro. Più avanti nella storia, il sale è stato chiamato “oro bianco” ed è stato oggetto di giochi di potere politici, che spesso sono degenerati in guerre. I soldati romani venivano effettivamente pagati con il sale, da cui deriva la parola “salario”. Per la sopravvivenza il sale era più importante dell’oro.

DA “ORO BIANCO” A “VELENO BIANCO”

Quanto sono comuni le saliere nelle nostre cucine, così sono comunemente diffuse le malattie associate al consumo di sale. La vita non è possibile senza sale, ma è il sale in eccesso che sta uccidendo. Perché succede questo? Perché il cosiddetto sale da tavola non ha più nulla in comune con il sale cristallino originale di cui stiamo parlando qui. Oggigiorno il sale è soprattutto cloruro di sodio e non “vero” sale naturale.

IL SALE NATURALE NELLA FILOSOFIA E NELLA METAFISICASale cristallino naturale contiene tutti gli elementi di cui i nostri corpi sono stati costruiti e originariamente esistenti nell’oceano primordiale da cui tutta la vita ha avuto origine. Con l’avvento dello sviluppo industriale, il sale naturale è stato “chimicamente pulito” e ridotto ad una combinazione di sodio e cloro. I minerali e gli oligoelementi essenziali sono stati rimossi come “impurità”. Tuttavia, Il cloruro di sodio è un’innaturale, aggressiva, isolata, sostanza malsana che non ha nulla in comune con il sale naturale. Analogamente allo zucchero bianco raffinato, il sale – una volta considerato “oro bianco” – è stato convertito In Veleno Bianco.

Mentre il nostro corpo richiede solo la minuscola quantità di 0,198 grammi di vero sale al giorno, molti di noi soffrono di carenza di sale, anche se si sono sovra saturati di cloruro di sodio. Quando il nostro consumo di vero sale è inferiore a 0.198 grammi al giorno, siamo soggetti a desiderio compulsivo di cibo. La media giornaliera di consumo di sale da tavola per ogni persona è compresa tra gli 11 e i 19 grammi. Tuttavia, il nostro corpo è in grado di espellerne solo da 4,8 a 7 grammi al giorno attraverso i reni (a seconda dell’età, della costituzione e del sesso). Il corpo riconosce il sale da tavola come un veleno che aggredisce le cellule, una sostanza innaturale, e vuole sbarazzarsene il più rapidamente possibile al fine di proteggere se stesso. Questo provoca un sovraccarico di lavoro costante agli organi di escrezione.

Poiché il corpo non è in grado di eliminare l’eccesso di cloruro di sodio, cerca di isolarlo. In questo processo, le molecole di acqua circondano il cloruro di sodio per suddividerlo in ioni di sodio e cloruro al fine di neutralizzarlo. Per questa procedura l’acqua viene estratta dalle cellule, dato che il corpo sacrifica l’acqua più perfettamente strutturata delle sue cellule per neutralizzare il cloruro di sodio. Di conseguenza le cellule disidratate muoiono.

Se la quantità di cloruro di sodio è ancora troppo elevata, il corpo cristallizza nuovamente il sale da tavola utilizzando proteine animali non-degradabili disponibili per produrre acido urico, al fine di eliminare l’eccesso di sale. Il corpo lega l’acido urico con il cloruro di sodio per formare nuovi cristalli che vengono depositati direttamente nelle ossa e nelle articolazioni. Questa è la causa dei diversi tipi di reumatismi come l’artrite, la gotta, gotta, dei calcoli renali e della cistifellea. Questo processo di ri-cristallizzazione è la soluzione temporanea con cui il corpo protegge le cellule, gli organi e se stesso da danni irreparabili causata dal consumo irresponsabile di cibo. Ma a lungo andare, il corpo si avvelena perché tali sostanze non possono essere smaltite.

Il sale da cucina è un veleno per il nostro corpo. Abbiamo bisogno di sale nel suo stato olistico, con tutti i suoi intrinseci elementi naturali, affinché il nostro corpo possa funzionare nel modo in cui è stato progettato.

NON ESISTONO PENSIERI NÉ AZIONI SENZA SALE

Ogni funzione metabolica del corpo richiede sale e acqua. E’ una verità assiomatica che maggiore è la qualità di energia che mettiamo nel nostro corpo, maggiore qualità di energia saremo in grado di emettere. Il nostro sistema nervoso è in realtà un network energetico sofisticato. Trasmette gli stimoli che vengono registrati tramite l’input sensoriale (tutti i nostri sensi sono in realtà dei recettori di energia, i nostri occhi ricevono onde di energia – informazioni sotto forma di frequenze luminose, le nostre orecchie ricevono modelli di energia o frequenze sonore, l’olfatto gli odori e anche le cariche elettriche nell’atmosfera).

Tutto nell’universo opere secondo i principi fondamentali dell’energia! Gli input sensoriali che arrivano al nostro cervello vengono passati ai nostri muscoli in modo che reagiscano ai rispettivi stimoli (corrente elettrica). Del potenziale elettrico si verifica sulla parete della membrana di una cellula quando gli ioni di potassio caricati positivamente lasciano la cellula e gli ioni di sodio caricati positivamente non possono entrarvi a causa delle loro dimensioni. L’esterno si carica positivamente e l’interno a carica negativa. Quando una cellula nervosa viene stimolata, la sua membrana diventa immediatamente di polarità opposta e permeabile agli ioni di sodio, consentendo alla carica elettrica di entrare. Senza gli elementi di potassio e il sodio del sale, niente di tutto questo è possibile. Nemmeno un solo pensiero, figuriamoci un’azione, è possibile senza la loro presenza. Prima arriva il pensiero, un’onda di energia ricevuta nel cervello. Questo pensiero non è altro che una frequenza elettromagnetica. Il sale ha la funzione di consentire la conversione di questa frequenza in comandi ai muscoli e agli organi.

PROPRIETÀ METAFISICHE DEL SALE

La vibrazione di energia dei cristalli traslucidi di sale potenzia il flusso elettromagnetico nel campo magnetico che circonda il corpo e le proprietà cristalline nel corpo fisico.

Ormai è noto che i cristalli, come ogni cosa in questo universo, vibrano a particolari frequenze. Le loro frequenze sono molto stabili, tant’è vero che vengono usati per mantenere appunto stabili le frequenze in trasmettitori radio e in strumenti di misura di precisione.

Alle frequenze dei cristalli sono state attribuite proprietà curative.

Se tali cristalli, grazie allo loro caratteristiche vibrazionali producono effetti terapeutiche per l’organismo umano quando messi nell’ambiente in cui viviamo, maggiori tali effetti dovrebbero essere quando i cristalli sono all’interno del copro umano.

Le proprietà dei cristalli nel corpo fisico si manifestano nel sale delle cellule lungo tutto il sistema linfatico, nella ghiandola del timo, nella ghiandola pineale, nei globuli rossi e bianchi e nelle proprietà rigenerative all’interno del tessuto muscolare. Esperimenti non verificati dalla scienza ortodossa sembrano dimostrare che amplificando le proprietà dei cristalli presenti nel corpo aumenti la chiaroveggenza, la telepatia, e la ricettività alla guarigione. Il campo magnetico del corpo opera secondo i principi simili dell’elettromagnetismo, pertanto, il cristallo di sale traslucido diventa un’estensione delle nostre vibrazioni proprie.

Non usare mai il sale da cucina sbiancato che trovi nei supermercati.

Il cloruro di sodio praticamente puro, non ha nulla a che fare con il sale naturale, è praticamente un prodotto chimico.

Il miglior sale naturale fino ad oggi conosciuto è il sale dell’Himalaya della varietà “Halite”.

IL SALE NATURALE NELLA FILOSOFIA E NELLA METAFISICARiferimenti:

Water & Salt: The Essence Of Life: The Healing Power of Nature di Barbara Hendel e Peter Ferreira (E’ stato tradotto in italiano, prenotalo ora, non rischiare di dover aspettare la prossima ristampa: AcquaeSale – Libro

Fonte: http://www.ilsaledellhimalaya.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*