PETROSFERE

PETROSFERE

PETROSFERESfere di Pietra Scolpite

Queste piccole sfere di pietra scolpite sono oggetti prettamente scozzesi, con oltre 425 esemplari conosciuti. La maggior parte è stata trovata nell’Aberdeenshire. Sono di dimensioni simili e alcune sono decorate con spirali e motivi curvi.

Mentre la maggior parte delle sfere scolpite sono oggetti scozzesi, molte altre sono state scoperte nelle Orcadi e alcune sono state trovate su Skye, Iona, Lewis, Harris e Uist (isole della Scozia). Inoltre, alcune sono state scoperte in Irlanda e Inghilterra. (1)

I matematici sono interessati alle sfere di pietra scolpite a causa della loro bellezza estetica poiché hanno tra loro tutte le forme simmetriche dei cinque solidi platonici.

PETROSFERESono state trovate sfere di pietra scolpite con ben 160 nodi, ma sei è il numero più comune.

Le Sfere Di Pietra Scolpite Scozzesi

Cominciarono ad apparire per la prima volta intorno al 1850, con tutti gli esemplari in pietra tranne un singolo esemplare in bronzo del Lanarkshire (2)

Pochissimi sono stati trovati in contesti archeologici sicuri e la loro datazione è stata oggetto di accesi dibattiti per molti anni: una volta si pensava che fossero sassoni. Tuttavia, esempi sono stati trovati durante gli scavi presso il successivo insediamento neolitico a Skara Brae, nelle Orcadi. La decorazione di molte delle sfere è simile a quella di altri manufatti del periodo, come le ceramiche Grooved Ware e l’arte delle tombe a corridoio.

Le sfere possono essere piuttosto elaborate; le più comuni sono quelle con sei nodi sporgenti, che possono essere semplici o decorati. Di solito sono molto simili per dimensioni (3). Delle 387 sfere conosciute al momento dell’esauriente studio di Marshal, 375 erano “più o meno della stessa dimensione, con un diametro di 70 mm, 12 sfere grandi di 90-114 mm e 7 sfere ovali”. L’uniformità delle dimensioni è una delle caratteristiche più notevoli delle sfere, sebbene presentino un’ampia varietà di lavorazioni. (4)

Sfere Di Pietra Scolpite Come Oggetti Di Alto Rango

Se guardiamo ai documenti di sepoltura per la preistoria successiva, scopriamo che le sepolture nei monumenti rappresentano solo una piccola percentuale della popolazione. Sebbene occasionalmente troviamo quelli che potrebbero essere descritti come oggetti di ‘alto rango’ sepolti con il corpo del defunto (“La testa di mazza di pietra con il manico decorato con ossa di Bush Barrow” per esempio), non è stata trovata una sola sfera di pietra scolpita in questo contesto. Invariabilmente vengono alla luce come reperti fortuiti in un campo di agricoltori (con una manciata di eccezioni), e mai da un contesto che indicherebbe uno status elevato.

Sfere Di Pietra Scolpite Alcuni Esempi

Towie, Aberdeenshire

Questa sfera di pietra scolpita (3,00 pollici di diametro) è stata trovata a Glass Hill, Towie, nell’Aberdeenshire. Risale tra il 3200 e il 2500 aC.

La sfera di “Towie” ha quattro nodi, tre dei quali decorati con spirali o punti e anelli. I disegni assomigliano molto a quelli rinvenuti nelle pietre del corridoio del Mound a Newgrange in Irlanda.

Le sfere di pietra scolpite sono oggetti distintamente scozzesi, con oltre 425 esemplari conosciuti. La maggior parte è stata trovata nell’Aberdeenshire. Sono di dimensioni simili e alcune sono decorate con spirali e motivi curvi. La sfera di Towie è un ottimo esempio. (1)

Skara Brae, Orcadi

Forse il più importante ritrovamento di sfere di pietra scolpite è stato fatto nell’insediamento neolitico di Skara Brae nelle Orcadi. Gli scavi lì forniscono una data contestuale collocandoli saldamente nel Neolitico. Inoltre, è stata una delle pochissime occasioni in cui è stato recuperato più di una sfera. Di solito si incontrano come ritrovamenti fortuiti a seguito di attività agricole. Pertanto Skara Brae fornisce un contesto meravigliosamente ricco per questi oggetti, poiché sono stati ritrovati in un contesto con altri strumenti di pietra lavorata e in-situ in un sito di insediamento neolitico.

Braes of Biffie, Buchan, Aberdeenshire

Le sei sporgenze e la superficie ruvida di questa sfera Greenstone sono tipiche della maggior parte delle sfere di pietra scolpite. Quasi la metà di tutte le sfere intagliate conosciute ha sei sporgenze e la maggior parte non è stata rifinita secondo lo standard elevato della sfera di “Towie” (sopra).

I Solidi Platonici

Alcuni ricercatori hanno suggerito che le sfere di pietra scolpite fossero tentativi di realizzare i solidi platonici. Ci sono cinque (e solo cinque) solidi platonici (poliedri regolari). Questi sono: – il tetraedro (4 facce), il cubo (6 facce), l’ottaedro (8 facce), il dodecaedro (12 facce) e l’icosaedro (20 facce). Prendono il nome dall’antico filosofo e matematico greco Platone (c427-347 a.C.) che scrisse di loro nel suo trattato, il Timeo.

PETROSFEREI greci insegnavano che questi cinque solidi erano i modelli centrali della creazione fisica. Quattro dei solidi erano visti come i modelli archetipici dietro i quattro elementi (terra, aria, fuoco e acqua), mentre il quinto era ritenuto il modello dietro la forza vitale stessa, l’Etere dei Greci. Queste stesse forme sono ora comprese per il loro essere intimamente correlate alle disposizioni di protoni e neutroni negli elementi della tavola periodica. (5)

I solidi platonici possono essere tracciati sulla superficie di una sfera attraverso un processo chiamato proiezione radiale, con ciascuna faccia che ha gli stessi angoli e forma. Le sfere di pietra scolpite hanno molte forme, ma la maggior parte ha protuberanze pari al numero di facce sui solidi platonici. I loro creatori stavano sviluppando oggetti sferici con la massima simmetria. Il numero di protuberanze sulle sfere elencato da Marshall, è stato analizzato da Manoel de Campos Almeida, un professore di matematica che si interessa ai solidi platonici. Ha determinato che il numero di protuberanze non è stato assegnato in modo casuale (oltre il 75% di tutte le sfere di pietra scolpite ha un numero di protuberanze che equivale a uno dei cinque solidi platonici) dimostrando matematicamente che le genti neolitiche erano in grado di contare almeno fino a 135 ed erano in grado di fare ciò proiettando radialmente i solidi platonici (e i loro duali) nel materiale più duro a loro disposizione all’epoca, circa 1500 anni prima che Platone ne scrivesse nel Timeo. (The Harmony of the Spheres)

Galleria di immagini:

I

I

PETROSFEREI

Petrosfere delle Orcadi; Photo Credits: University of Aberdeen.

(Article: Archaeological Data Service 1976-77)

(Petrospheres Homepage)

(Costa Rica Balls)

(Orkney’s Homepage)

(Other Scottish Prehistoric Sites)

RIFERIMENTI:

1). http://nms.scran.ac.uk/database/record.php?usi=000-100-033-206-C&PHPSESSID=0m851am1612gh5fi5bfltvd5g5&scache=25cl220v88&searchdb=scran&PHPSESSID=0m851am1612gh5fi5bfltvd5g5

2). http://ads.ahds.ac.uk/catalogue/adsdata/PSAS_2002/pdf/vol_048/48_407_420.pdf

3). http://www.britishmuseum.org/explore/highlights/highlight_objects/pe_prb/t/three_carved_stone_balls.aspx

4). Marshall, D. N. (1983). “Further notes on Carved Stone Balls”. Proc Soc Antiq Scot, 113, pp. 628-646.

5). Laurence Hecht, �The Geometric Basis for the Periodicity of the Elements,� 21st Century, May-June 1988, p. 18.

Fonte: Carved stone balls.

PETROSFEREVIDEO: Mysterious Geometric Stone Spheres of Ancient Scotland & Orkney – YouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.