Il mio secondo chembuster beeswax

Il mio secondo chembuster beeswax

Il mio secondo chembuster beeswaxDopo il primo prototipo di Chembuster ne ho voluto realizzare un secondo perfezionato con l’utilizzo di diversi materiali, ho infatti eliminato il sale hymalayano sostituendolo con diversi tipi di cristalli ed ho arricchito la varietà di metalli utilizzati incrementando l’Alluminio e varie leghe presenti in trucioli di tornitura, questa volta ho utilizzato circa 6 kg di cera di una qualità migliore e di maggiore peso specifico.

Il mio secondo chembuster beeswax 0360Ho utilizzato ancora una lampada di Selenite come laser centrale ( si può utilizzare anche un grosso pezzo di Stone Wood legno fossile, ma con ridotto rendimento), ed il piatto di Peltro (Argento e Stagno) posto sotto al laser centrale, per i cristalli il quarzo ialino è la scelta migliore, al quale si possono aggiungerne altri tipi verificando radiesteticamente la compatibilità.

Il risultato di questo lavoro è stato ottimo il chembuster è molto più leggero e con una vibrazione e un rendimento superiori, ecco un po’ di dati:

Vibrazione misurata: 104300 bovis

Conversione Dor in Or: circa il 50%

Raggio di azione: 4,9-5 Km    Diametro: circa 10 Km

Area coperta: 78,5 Km Quadrati

Raggio di sicurezza a cui occorre tenere il chem: 3 m circa

La Foto Testimone riduce questi valori elencati sopra di un 10% circa

Ecco le foto con alcune fasi della lavorazione:

È sempre Importante attivare il dispositivo, questo potete farlo infondendogli un po’ della vostra energia personale con una preghiera, con la rotazione del pendolo o solamente con il vostro Intento.

Ecco i miei due Chembuster in cera d’api ritratti insieme:Il mio secondo chembuster beeswax 0381

2 thoughts on “Il mio secondo chembuster beeswax

  1. grazie per le informazioni, sono interessata eventualmente ad acquistare il chembuster già pronto. la mia e-mail è. attendo vostra risposta
    grazie
    Cristina Aprato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*