ACQUAMARINA

ACQUAMARINA

ACQUAMARINA 1 Classe Mineralogica: Silicato

Famiglia: Berilli

Colore: azzurro, azzurro-verdastro (per via delle tracce di ferro che contiene)

Lucentezza: vitrea

Trasparenza: da trasparente a traslucida

Composizione chimica: Bisilicato di alluminio e berillo

Formula: be3Al(Si6O18) + K, Li, Na, + (Fe)

Sistema cristallino: Esagonale

Durezza (Mohs): 7,5 – 8 (molto elevata)

Opacità: Traslucido o trasparente

Chakra: 5°centro energetico all’altezza della gola

Elemento: Acqua

Mese: Marzo

Segno zodiacale: Pesci

Pianeta: Nettuno

CARATTERISTICHE FISICHE

L’acquamarina deriva il suo colore dalla presenza di ferro o titanio all’interno del berillo incolore. L’acquamarina è una varietà di berillio, il berillio azzurro, vi è poi il berillio rosa, cioè la morganite. Vi è poi il rarissimo berillio rosso, la bixbite, lo smeraldo, l’eliodoro e il goshenite. È una pietra abbastanza dura e resistente tanto che nella scala di Mohs raggiunge un buon 7,5 e si caratterizza anche per la lucentezza eccezionale. L’acquamarina si trova all’interno delle rocce metamorfe sotto forma di crogiuoli minerali nei sedimenti fluviali e nelle rocce pegmatiti. In natura l’acquamarina si presenta trasparente e senza inclusioni visibili a occhio nudo per cui un’acquamarina pura resta tale anche se sottoposta a lente di ingrandimento. È relativamente una pietra molto comune e nelle sue tonalità più chiare anche abbastanza abbordabile in termini di costi, infatti il pregio di questa gemma cresce con l’aumentare dall’intensità della tonalità di blu. Sono state estratti alcuni cristalli trasparenti di acquamarina da cui sono state ricavate gemme pesanti migliaia di carati. Il colore blu chiaro dell’acquamarina può sbiadire e scolorirsi diventando un blu verde se esposto per lunghi periodi di tempo alla luce, per questo è molto importante comprare un’acquamarina da un commerciante affidabile. Questa pietra subisce spesso il trattamento termico che ne ottimizza e stabilizza il colore: il riscaldamento eseguito a basse temperature ha l’effetto di ridurre le sfumature verdi e gialle. Alcuni esemplari possono presentare inclusioni e cave, mentre le sfumature dovute alla presenza di minerali estranei possono dare origine all’acquamarina stellata e a quella a occhio di gatto.

VARIETÀ DI ACQUAMARINA

Potete distinguere le varietà di acquamarina l’una dall’altra per il colore azzurro più o meno intenso e la possibile presenza di sfumature verdi. Tali variazioni cromatiche dipendono in particolar modo dal luogo di estrazione. Le principali sono:

Acquamarina Santa Maria: viene estratta a Santa Maria de Itabira, in Brasile. Questa varietà è piuttosto rara e si distingue per un azzurro molto intenso.

Acquamarina Sao Domingos: viene estratta a Santo Domingo e il suo blu è pastello.

Acquamarina Santa Teresa: è un turchese molto brillante, arriva sempre dal Brasile.

Acquamarina Boca-Rica: anche questa varietà prende il nome dal giacimento. La sua particolarità è che le sfumature sono sul tono del verde.

Acquamarina Pedra Azul: la gemma è nota per il blu scuro profondo

Acquamarina occhio di gatto: molto rara, ha l’effetto “occhio di gatto” per via delle inclusioni aghiformi che vanno a riflettere la luce.

Le varietà di acquamarina più belle si trovano in Brasile. Qui vi sono i giacimenti dove vengono estratte le pietre in questione con una maggior caratura. Tuttavia vengono estratte anche in Birmania, Messico, India, Kenya, Afghanistan, Irlanda, Australia, Stati Uniti e Russia.

ACQUAMARINA IN GIOIELLERIA

L’acquamarina viene tagliata in molti e diversi modi, e viene usata in gioielleria come pietra ornamentale di anelli, orecchini, ciondoli, collane. Minore è il numero d’inclusioni, maggiore è la caratura e quindi il valore economico. Fate attenzione però, perché la totale assenza potrebbe stare a significare che l’acquamarina che avete tra le mani è sintetica. I costi di produzione di un’acquamarina sintetica sono molto alti se comparati alla abbondante presenza di queste gemme, per cui l’acquamarina sintetica in genere non viene prodotta per essere immessa nel mercato delle pietre preziose.

Esistono numerosi tentativi d imitare la gemma con altre pietre come quarzo, spinello, agata colorati o vetro, riscaldandoli a diverse centinaia di gradi centigradi. Il colore ciano o blu può far confondere la gemma Acquamarina con altre tipo tormalina, topazio o zirconi, ma con densità superiori queste ultime.

L’acquamarina più famosa al mondo è la cosiddetta Dom Pedro tagliata a Idar Oberstein in Germania nel ’92 dal noto designer di pietre preziose Bernd Munsteiner e pesa ben 26 chilogrammi

MITOLOGIA

Il nome della pietra acquamarina deriva dalla parola latina “aqua marina” che significa “acqua del mare”. Nella mitologia dei vari popoli l’acquamarina è ora la pietra della dea del mare, ora del dio del mare, veniva creduto il tesoro delle sirene. I marinari erano soliti lanciare in mare degli amuleti costruiti in acquamarina per placare le ire di Poseidone e prevenirle, proteggeva dall’annegamento e rendeva la pesca più fruttuosa.

ACQUAMARINA 6Il nome acquamarina deriva comunque dal rinascimento, prima di questo periodo era conosciuta semplicemente come berillio blu. Sembra inoltre che durante gli anni rinascimentali il regalo migliore per una sposa, nel giorno del matrimonio, era un gioiello in acquamarina. Questo perché simboleggia l’amore felice e aiuta la sposa a distinguere il vero dal falso.

PROPRIETÀ

Dal punto di vista prettamente metafisico quest’affascinante pietra, attiva il Chakra della Gola facilitando così una perfetta comunicazione della propria reale interiorità (proprio come il pianeta Nettuno).

L’acquamarina possiede un enorme potere calmante, lenitivo ed esalta la fiducia in se stessi. La pietra acquamarina conferisce purezza a chi la indossa, ed incoraggia il lato sensibile della nostra personalità. L’acquamarina è pietra ottimale per i più sensibili ai pensieri e alle vibrazioni di altre persone, associata al Quarzo Fumé, questa combinazione faciliterà la nitidezza delle impressioni in arrivo. Ottima pietra da regalare a musicisti, artisti e persone comunicative che per lavoro parlano al pubblico. L’acquamarina aiuta ad allontanare le illusioni dalla nostra vita, promuovendo la verità e la lealtà. La vita di coppia è più serena sotto il suo benefico influsso, soprattutto grazie al suo potere di portare chiarezza nelle situazioni dubbie, favorendo sempre la comunicazione come mezzo per esprimere i propri sentimenti e pensieri senza collera e rabbia. Chi soffre di paure e fobie potrà trovare nell’acquamarina un valido alleato, tiene lontani i pensieri devastanti donando ottimismo e autostima.

Un’altra caratteristica che si associa all’acquamarina è quella dell’auto-guarigione. Alcune delle proprietà di questa pietra, inoltre, sono legate al suo intenso e particolare colore. Il blu e il verde, infatti, sono dei colori che richiamano il chakra del cuore e il chakra della gola e, proprio per questo motivo, la pietra si rivela molto utile.

Influenza Sul Corpo

I benefici fisici dell’Acquamarina sono molti. Se tenuta all’altezza della gola riesce ad armonizzare l’attività della tiroide. Allevia i disturbi della laringite e della faringite. Perfetta anche nel caso di tonsille infiammate. Il suo stretto collegamento con l’acqua le permette di lavorare eccellentemente sui liquidi corporei, soprattutto in quelle zone dove c’è la ritenzione. Ricordo comunque che i cristalli vanno utilizzati come un sostegno alle medicine tradizionali e non in sostituzione ad esse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.