Presentazione

presentazione

 

Salve a tutti sono Massimiliano un’ anima che ha iniziato il suo percorso verso l’ ascensione e che come prescritto dalle leggi universali sente il dovere di condividere la conoscenza e le informazioni che via via apprende; questo perchè è mia profonda convinzione che in questa società occidentale ci sia più bisogno di aiuto spirituale che materiale.

Piuttosto che per una cieca obbedienza alle leggi universali, se da una maggiore consapevolezza deriva una maggiore responsabilità, mi impegno con l’ universo a condividere il mio sapere perchè ritengo ciò giusto e non perchè mi è imposto.
Questo dovrebbe essere l’ atteggiamento di ciascuno di noi, non accettare passivamente insegnamenti da qualsiasi fonte provengano ma meditarli, analizzarli anche contestarli e una volta depurati da tutto cio’ che non ci convince farli nostri e viverli nella vita quotidiana.
É facile infatti cadere nella trappola dell’astrazione e della vuota filosofia invece ciò che è compreso va poi messo in pratica nella propria esistenza anche se non è certamente facile farlo, ma con il tempo e la pratica si arriva ovunque si desidera.
La volontà è la discriminate, molti infatti parlano di prescelti, di eletti ma siamo tutti prescelti, siamo tutti perfetti per diritto di nascita, ciascuno di noi è in potenza dio perchè comune è la nostra origine, siamo tutti frammenti della coscienza dell’Uno, del dio che ci ha creato suddividendosi nella sua creazione, le uniche cose che ci differenziano sono la maggiore o minore consapevolezza di ciò e la presenza o l’ assenza della volontà da parte nostra nel superare il nostro IO ed abbracciare il Sé superiore, la nostra natura divina. Lo scopo dell’esistenza è evolvere e nell’ evoluzione personale noi acquisiamo esperienze che arricchiscono la Coscienza cosmica, l’intera esistenza è un’esplorazione infinita che scoperta dopo scoperta ci conduce a riunirci con l’Unità da cui proveniamo.
Inserirò quindi in questo blog tutte le informazioni che mi sono state utili nel mio percorso voi prendete ciò che ritenete in sintonia con il vostro sentire, infatti esiste un percorso personale per ognuno di noi, è questo il motivo per cui siamo 8 miliardi di individui e non un individuo singolo. Fate attenzione a non interferire nel percorso personale del vostro prossimo, date la conoscenza a chiunque ma non imponete mai il vostro punto di vista, questo sarebbe un grave violazione delle leggi cosmiche, della legge del libero arbitrio; se non comprendono significa che non è arrivato ancora il loro momento, più avanti comprenderanno ci vogliano anni o nuove vite per farlo.
Sappiate inoltre che la verità non è qualcosa di fisso ma muta con l’aumentare della consapevolezza, ciò che è vero oggi potrebbe non esserlo domani alla luce di nuove rivelazioni, non ancoratevi quindi a fedi o dogmi, tutto è relativo, ne ricavereste solo delusione e rallentereste la vostra evoluzione.
Un ultima raccomandazione, cercate sempre ciò che vi unisce al vostro prossimo e non ciò che vi separa, non mettetevi in contrasto per un’ interpretazione, una postilla, un comma, c’è già troppa incomprensione fra noi per crearne dell’altra, noi siamo tutti una sola cosa, una Unità.
Spero con questo mio contributo di pensiero di fare qualcosa di utile a voi che leggete e di ripagare in parte il mio debito con chi mi ha formato e sopratutto con il Padre che mi ha creato; me e voi, tutta l’Unità.

6 thoughts on “Presentazione

  1. Ho trovato tutto questo interessante, bello, certo dovrò rileggerlo.e rifletterci con. Calma dovrò soprattutto cercare di comprendere, di capire, ma m impegnerò. Grazie di tanta conoscenza. Mara Baldi.

  2. Mi sono imbattuto casualmente nel tuo blog e mi si è aperto un mondo nuovo…
    Stavo cercando i simboli delle antiche civiltà indoeuropee, sono molto affascinato dal simbolo, e ho trovato te…. Mi rammarico solo di non avere una base di matematica per poter comprendere certi tuoi articoli. Complimenti per la grande conoscenza che dimostri, un abbraccio…

    • Ti ringrazio per i tuoi apprezzamenti al mio lavoro, Purtroppo per comprendere la geometria sacra è necessario avere un base di conoscenze matematiche, ho cercato di semplificare i concetti esposti entro certi limiti. Comunque la via della Conoscenza è solo una delle tante che portano all’Unità. anche senza conoscere la matematica e la geometria è possibile realizzare l’Unione con il Tutto. Sta alla creatività di ognuno trovare la propria via.
      Ti saluto e ringrazio.

  3. Caro Massimiliano, condivido in pieno questo tuo pensiero del 15 maggio 2017, sono sulla stessa lunghezza d’onda.
    Ho insegnato Disegno e Storia dell’Arte nei licei scientifici, attualmente sono in pensione e sono impegnato dal 2006 alla risoluzione di uno dei tre problemi rimasto insoluto dai greci , quello della trisezione di un angolo generico.
    Sono interessato anche ad avere approfondimenti sulla geometria sacra.
    Sono alla ricerca di conoscere quali sono le due proposizioni (tra le otto) da abiurare poste dal cardinale Bellarmino a Giordano Bruno: ho letto non ricordo dove che Bruno riuscì ad abiurare a sei delle otto, ma per solo due di esse preferì andare al rogo.
    Ti ringrazio per una risposta, Roberto Borghi.

    • Roberto ti ringrazio per questo tuo commento. per quanto riguarda le tue richieste, le sezioni geometria sacra e numeri in questo blog contengono una quantità notevole di materiale su specifici argomenti. del problema della trisezione di un angolo non mi sono mai interessato ad esso, in quanto nella mia formazione seguo un cammino di cui non conosco il passo successivo fino al momento in cui sia opportuno intraprenderlo. Per quanto riguarda le proposizioni da abiurare poste a Giordano Bruno qui sono spiegate in maniera esaustiva link https://it.wikipedia.org/wiki/Processo_di_Giordano_Bruno. Sono comunque dell’opinione che non sia utile continuare ad analizzare eventi passati in quanto le fonti da cui possiamo informarci sono comunque di parte ed la coscienza planetaria si è evoluta rispetto al periodo in cui si sono svolti gli eventi in questione, rendendo così difficile poter distillare e comprendere eventuali insegnamenti così lontani dall’attuale livello qualitativo del pensiero e della coscienza collettiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.