Wilhelm Reich

Wilhelm Reich

Wilhelm ReichWilhelm Reich (Dobrzcynica, Galizia, 1897 – Lewisburg, Pennsylvania, 1957) è lo psicanalista austriaco appartenente alla seconda generazione dei dissidenti freudiani. Dopo aver studiato biologia, si laureò in medicina nel 1922. Fu attivo a Vienna prima del 1930 in consultori psicanalitici popolari, poi a Berlino, dove collaborò con il Partito comunista tedesco (K.P.D.). Nel 1933, in seguito alla pubblicazione del saggio Psicologia del fascismo, fu espulso dal K.P.D. Costretto all’esilio dall’avvento del  nazionalsocialismo, si trasferì negli Stati Uniti, dove fondò, nel Maine un Orgone Institute. Dal 1947 entrò in attrito con le autorità statunitensi per le sue idee politiche e per i sistemi terapeutici da lui adottati. Nel 1956, accusato di ciarlataneria, fu condannato a due anni di carcere: molti suoi libri furono distrutti o requisiti dall’F.B.I., mentre le apparecchiature furono smantellate. Reich morì nel 1957, nel penitenziario di Lewisburg.

Secondo Reich, la libido, espressione fondamentale degli organismi viventi, è strettamente legata al sistema neurovegetativo ed è una manifestazione specifica di ciò che Reich definisce “orgone”, un’energia che pervade la natura. L’orgone può essere misurato ed adoperato con fini terapeutici, per i quali lo psicanalista aveva messo a punto appositi “accumulatori orgonici”.

Approfondimento della figura di Wilhelm Reich: 01 Chi era WilhelmReich

Che cos’è l’Energia Orgonica?

Wilhelm Reich 7In breve: L’Energia Orgonica è il termine coniato dallo psichiatra e psicoanalista Wilhelm Reich (1897 – 1957) per definire una forma di Energia Vitale onnipresente nell’universo che egli descrisse in alcuni suoi esperimenti e che verificò e pubblicò verso la fine degli anni trenta.

Wilhelm Reich affermò che l’Energia Orgonica permeava tutto lo spazio, era di colore blu e che certe forme di malattia erano la conseguenza dell’impoverimento o del blocco dell’Energia Orgonica all’interno del corpo. (Per correttezza, va detto che la teoria dell’Orgone fu considerata inattendibile da una parte della comunità scientifica in quanto ritenuta incompatibile con le conoscenze scientifiche dell’epoca e priva di conferme sperimentali).

Concetti simili all’Orgone sono: Forza Vitale, Elan Vital, Prana, Ki, Corpo Sottile, Corpo Eterico, Forza Odica, Magnetismo Animale e molti altri. Numerosi aderenti al movimento della Nuova Era (New Age) sono convinti che tali energie possano essere imbrigliate e usate a scopo curativo e per ottenere altri effetti benefici.

W. Reich giunse alla scoperta dell’Energia Orgonica soprattutto grazie ai suoi studi clinici in ambito psicoanalitico che prendevano avvio dalla teoria della libido sessuale freudiana.

W. Reich, cercando una spiegazione per l’origine delle malattie psichiche, ritenne inizialmente che esse fossero dovute a fattori fisici. In seguito si convinse dell’esistenza di una dualità materia/energia, una forza di natura fino a quel momento sconosciuta, che ritenne essere la base della vita, arrivando in seguito a supporre che le malattie psichiche fossero una patologia di tipo “energetico”.

Egli battezzò questa forma di energia: Orgone, in quanto ipotizzò una correlazione funzionale tra il fluire dell’energia nel corpo umano e l’orgasmo sessuale (da cui appunto deriva il termine “orgone”, ovvero: Organismo + Orgasmo = Orgone).

Wilhelm Reich dopo aver scoperto le proprietà di quest’energia, sviluppò numerose applicazioni per curare i suoi pazienti, disinquinare l’atmosfera, eliminare le siccità e far piovere nel deserto!

Esistono vari aspetti dell’Energia Orgonica, essa è la fonte di vita di ogni essere vivente ed il nostro organismo ha un’interazione profonda con l’Orgone (emozioni, sensazioni…).

L’Orgone si manifesta nell’atmosfera sotto forma di belle nuvole, o del cielo d’un blu profondo, le montagne ci sembrano più vicine quando il suo livello è più elevato.

L’Orgone è un’energia sottile e sensibile, ma la sua proprietà in determinati momenti può cambiare e può diventare nociva per l’ambiente.

È per questo motivo che Wilhelm Reich e altri ricercatori, coscienti della presenza di quest’energia e della sua interazione con l’uomo, sono insorti contro il nucleare e altre tecnologie distruttive. L’Orgone diventa nocivo in presenza di radioattività, di campi elettromagnetici, e può anche essere modificato dalle persone malate.

I lavori di Wilhelm Reich sono purtroppo poco conosciuti, il FDA (food and drug administration), ha tenuto sotto osservazione tutti i suoi lavori e già negli anni ’50 li ha distrutti. Per quanto riguarda Wilhelm Reich, ha finito i suoi giorni nelle prigioni americane nel 1957.

L’ORANUR

Wilhelm Reich 2aÈ risaputo che i vari apparecchi elettromagnetici e nucleari irritano l’energia orgonica, conducendola ad uno stato selvaggio, frenetico identificato da Reich come l’effetto oranur.

Oranur fu scoperto inaspettatamente dopo che piccole quantità di materiale nucleare furono introdotte dentro un potente accumulatore orgonico.

Reich teneva alcuni grandi accumulatori da 20 strati dentro una grande stanza costruita come un accumulatore orgonico nel suo laboratorio nelle campagne del Maine. Quando il materiale radioattivo fu introdotto dentro questo ambiente altamente caricato, il campo dell’energia orgonica dell’intera regione montana del suo laboratorio arrivò ad uno stato di selvaggia agitazione, lo si poteva sia vedere che sentire. I collaboratori del laboratorio si ammalarono e un gran numero di topi situati in un altro edificio morirono a causa degli esperimenti.

Reich constatò che l’effetto oranur persisteva a lungo dopo che il materiale nucleare veniva rimosso dall’accumulatore del laboratorio, rendendo l’edificio inutilizzabile per alcuni anni.

Sotto tale persistente agitazione oranur, l’energia orgonica alla fine diventò immobilizzata e mortale. Reich identificò questo stato energetico indebolito come Dor , che era l’abbreviazione di “deadly orgone” (orgone mortale).

In una stanza riempita con Dor ci si sentirà soffocare e sarà difficile avere una buona respirazione. Ci si sente anche costantemente disidratati, dato che la natura del dor necessita di acqua. Alcune persone reagiscono al dor con edema, e Reich e i suoi collaboratori identificarono una particolare forma estrema di malattia dor. L’organismo reagiva con letargo, immobilizzazione e mancanza di contatto emotivo. Questi effetti erano abbastanza tangibili, sensibili e misurabili.

Quell’incidente dovuto ad un tale sperimento insegnò moltissimo sull’energia vitale atmosferica infatti un libro del 1951 di Reich intitolato “ The Oranur Esperiment” descriveva drammatici esperimenti.

Reich in seguito identificò numerose altre fonti di oranur miti o gravi, che potevano disturbare l’energia orgonica dentro una casa, un ufficio, un edificio, nel vicinato o nella regione.

Nella maggior parte delle case delle persone, i più comuni irritanti per l’orgone sono gli apparecchi televisivi, i forni a microonde e le luci fluorescenti di ogni tipo (le varietà a pieno spettro riducono ma non eliminano questo problema). Le lampade fluorescenti spesso producono piante iperattive, con grandi foglie, sopra la misura e così le persone credono che le luci siano “buone”. Qualche studio ha anche mostrato che persone depresse possono agitarsi per una attività o un metabolismo maggiore dovuto all’esposizione di luci fluorescenti. Un esempio sono le depressioni emotive invernali, i neonati “depressi” e anche gli impiegati depressi, tutti coloro che si agitano per un incremento temporaneo di attività sotto l’oranur fluorescente.

In molti casi, l’incremento dell’attività era collegato al colore o alla frequenza della luce e anche questo aveva la sua influenza.

Ma il problema dell’eccitazione fluorescente oranur di solito non è applicato come un coefficiente in quegli studi. Oranur , comunque, è prodotto da tutti i tipi di luci fluorescenti, televisori e forni a microonde. Questo lo si può misurare attraverso il potenziale elettrico disturbato di una pianta di casa esposta ad apparecchi simili, attraverso l’uso di un contatore Geiger .

IL DOR

Wilhelm Reich 7DOR è acronimo di Deadly Orgone ed è il risultato di degrado dell’energia orgonica che ha perso tutte le sue caratteristiche vitali. Se presente in elevate concentrazioni, può diffondere un senso di immobilità e desolazione sull’area colpita, manifestando una vera e propria diminuzione delle funzioni vitali nell’atmosfera sicché tutto sembra assumere un aspetto nerastro ed opaco. L’organismo reagisce alle nubi DOR con stati di malessere piuttosto gravi dovuti ad un esaurimento bioenergetico.

ll processo di desertificazione, da un punto di vista climatico/atmosferico, ha una ripercussione energetica sulle persone (Desertificazione emotiva). Esse smarriscono la capacità di riconoscere la situazione energetica circostante e perdono il senso di minaccia della situazione DOR, ritenendola normale. Situazioni di tipo OR, in cui l’energia orgonica è pulsante, possono apparire paradossalmente pericolose. Di conseguenza gli esseri viventi iniziano a difendere ciò che blocca e limita la loro funzione vitale. Diventano vittime ed artefici della desertificazione emotiva.

LINK: Nucleor        LINK:  Liberazione by Franco Gaspari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*