Nativi Americani E Il Vegetarianismo

Galleria

This gallery contains 7 photos.

Nativi Americani E Il Vegetarianismo by Rita Laws Conosciamo bene lo stereotipo del selvaggio Indiano delle praterie: uccisore di bufali, vestito di pelli di daino adornate di piume, con elaborati copricapi di penne, mocassini di pelle, che abita in un teepee di pelle animale, padrone di cani e cavalli, ed estraneo ai vegetali. Ma questo stile di vita, un tempo … Continue reading

GLI ABITANTI DEL MONDO ASTRALE

Galleria

This gallery contains 1 photo.

GLI ABITANTI DEL MONDO ASTRALE Gli abitanti del mondo astrale si possono dividere in tre grandi categorie: gli “umani”, i “non umani”, gli “artificiali”. Gli umani vengono ripartiti in due sottoclassi: gli incarnati e i disincarnati. I primi, durante il sonno, trasferiscono temporaneamente la loro coscienza nel veicolo astrale e raggiungono le prime sfere del mondo astrale. Questa proiezione astrale … Continue reading

Sas De San Belin analisi geobiologica

Galleria

This gallery contains 20 photos.

Sas De San Belin analisi geobiologica Vi presento i risultati dell’analisi geobiologica del megalite denominato il “ Sas De San Belin ” posto nel comune di Fogliano di Redipuglia in località Polazzo, rilevati durante la visita del Tre Aprile 2016 in compagnia degli amici radiestesisti Michele Bruno, Chiara e Giampiero, che ringrazio per avermi fatto conoscere la struttura in questione. … Continue reading

Feng Shui : Il Ba-Gua

Galleria

This gallery contains 3 photos.

Feng Shui : Il Ba-Gua Ba-Gua – Ottagono Sacro – Un Altro Concetto Fondamentale Del Feng Shui. Nella pratica moderna del Feng Shui, il Ba-Gua ottagonale è uno strumento per capire la configurazione energetica caratteristica di una casa residenziale, di una abitazione, di un ufficio o di un giardino. Posizionamento dei Trigrammi, l’orientamento del colore sui lati dell’Ottagono, le caratteristiche … Continue reading

Piramidi nel Mondo

Galleria

This gallery contains 49 photos.

PIRAMIDI E COSTRUZIONI MEGALITICHE NEL MONDO Alcuni esempi di Piramidi e costruzioni megalitiche scoperte in tutto il mondo. Piramidi In Bosnia Semir Osmanagic è un archeologo bosniaco che da anni sta cercando di scoprire alcuni dei principali misteri legati alle origini delle piramidi quanto alla loro reale funzione. Un obiettivo questo molto ambizioso in quanto sino ad ora nessuno è … Continue reading

Pietra del Sole

Galleria

This gallery contains 9 photos.

Pietra Del Sole Composizione chimica: tettosilicato di alluminio, sodio e calcio Sistema cristallino: triclino Famiglia: silicati (feldspati) Durezza: 6 Scalfibile con la punta d’acciaio Colore: arancio brillante Chakra: 2°- 3° L’Eliolite chiamata anche”feldspato avventurina”o meglio conosciuta con il nome di Pietra del Sole (in inglese Sunstone), è una varietà di oligoclasio che si rinviene in rocce metamorfiche e ignee, contenente … Continue reading

MONUMENTI E RISONANZE ACUSTICHE

Galleria

This gallery contains 5 photos.

MONUMENTI E RISONANZE ACUSTICHE Il Potere E Mistero Della Vibrazione Da molti anni qualcuno studia le risonanze acustiche nei monumenti antichi, alla luce delle avanzate tecnologie a disposizione del mondo moderno. Molto è stato scritto in vari libri riguardo a questo argomento. Testimoni oculari narrano di monaci tibetani in grado di sollevare e frantumare enormi blocchi di pietra, utilizzando il … Continue reading

Quan Yin: La Dea della Misericordia

Immagine

Quan Yin: La Dea della Misericordia

Quan Yin: La Dea della Misericordia 1Quan Yin (scritto anche Kwan Yin, o Kuanyin) è una delle divinità che si vedono più di frequente, sugli altari nei templi della Cina. Venerata anche dai Taoisti, in sanscrito il suo nome è Padma-pâni, o “Nata dal Loto.” Quan Yin, è l’unica, tra gli Dei Buddisti, più amata che temuta ed è il modello di bellezza per i cinesi. Considerata come la Dea della Misericordia, in origine era di sesso maschile, rimasta tale fino agli inizi del 12° secolo, si evolve poi dal suo archetipo, Avalokiteshvara, “Il Signore Misericordioso della Totale Illuminazione”, un bodhisattva indiano che ha scelto di rimanere sulla terra per portare sollievo ai sofferenti, piuttosto che godere per sé l’estasi del Nirvana.

  Quan Yin: La Dea della Misericordia MeditaUna delle molteplici storie che la riguardano racconta che era una semplice donna buddista che con grande amore e sacrificio, durante la sua vita, si guadagnò il diritto di entrare nel Nirvana dopo la morte. Tuttavia, come per l’indiano Avlokiteshvara, davanti alle porte del Paradiso udì un grido di dolore provenire dalla terra sottostante. Accogliendo questa richiesta d’aiuto, torna sulla terra e rinuncia alla sua ricompensa di beatitudine eterna, trovando in seguito l’immortalità nel cuore di chi soffre. In Cina ha molti nomi, ed è anche conosciuta come “La Grande Misericordia”, “La salvezza dalla Miseria”, “La Salvezza dal dolore”, o anche “Mille Braccia e Mille Occhi”. Inoltre Quan Yin è definita come la Dea del Mare del Sud (l’arcipelago indiano) ed è stata paragonata anche alla Vergine Maria (“La Bianca Vergine Maria” scolpita su pietra bianca per rendere l’immagine più appetibile ad un mercato cristiano). Lei è uno dei Ta San Shih o i Tre Grandi Esseri, rinomati per il loro potere sul regno animale e sulle forze della natura. Questi tre Bodhisattva o P’u Sa, sono: Manjusri (in sanscrito) o Wen Shu, Samantabhadra o P’u Hsien e Avalokitesvara o Quan Yin.

Quan Yin è una forma abbreviata del nome che significa “Colei Che Vede e Ascolta il Pianto che Giunge dal Mondo degli Uomini”. Il titolo cinese significa “Colei che Sempre Osserva o Presta Attenzione ai Suoni”, cioè colei che ascolta le preghiere. A volte, è soprannominata Sung-Tzu-Niang-Niang ovvero “La Signora che Porta i Bambini”. È la Dea della fecondità e della misericordia. Adorata soprattutto dalle donne, questa Dea conforta il travaglio, i malati, i perduti, i vecchi e gli sfortunati. La sua popolarità è così cresciuta attraverso i secoli che ora è anche considerata la protettrice dei marinai, agricoltori e viaggiatori. Si preoccupa per le anime nel mondo sotterraneo ed è invocata durante i riti di post-sepoltura per liberare l’anima del defunto dai tormenti del Purgatorio.

Hainan Island – Guan Yin of the South Sea of SanyaCi sono templi, a lei dedicati, in tutta la Cina ed è venerata più dalle donne nel Sud che da quelle del Nord della Cina. Il 19° giorno della 2a, della 6a e della 9a luna, i fedeli chiedono per i loro figli, ricchezza e protezione. Porta i bambini (in genere maschi, ma se la madre chiede una femmina sarà bellissima), protegge nel dolore, guida i marinai e i pescatori e rende innocue le armi del nemico in battaglia. Il suo principale tempio è sull’isola di Putuoshan, nell’Arcipelago di Chusan, al largo della costa dello Zhejiang, vicino a Ningbo. È un luogo di pellegrinaggio, sacro ai buddisti, e il culto di Quan Yin ne è la caratteristica più evidente in quanto si dice che la Dea abbia vi risieduto per nove anni, come Regina dei Mari del Sud. Il nome completo dell’isola è P’u T’o Lo Ka, da Pataloka, il Monte dal quale la Dea guarda l’umanità.

Quan Yin: La Dea della Misericordia ellaNessun’altra divinità nel pantheon cinese appare in una maggiore varietà di immagini, tutte rappresentazioni di sue incarnazioni o diverse manifestazioni. Quan Yin è di solito raffigurata come una bellissima donna vestita di bianche vesti fluenti e scalza ma in forma Lamaistica (famoso un suo bronzo del XVIII secolo) è rappresentata del tutto nuda. Può essere seduta su un elefante, in piedi su un pesce o un drago, mentre allatta, avente sei braccia o mille, una testa o otto (una sopra l’altra), quattro, diciotto, o quaranta mani (ad indicare il suo sforzo di alleviare le sofferenze degli infelici). Raffigurata a cavallo di un Hou, un animale mitologico che assomiglia un po’ ad un leone buddista, simboleggia la supremazia divina, esercitata da Quan Yin, sulle forze della natura. I suoi piedi nudi sono la caratteristica costante. Sugli altari pubblici, Quan Yin è spesso affiancata da due fedeli alla sua destra, uno a piedi nudi, un giovane a torso nudo con le mani giunte in preghiera, conosciuto come Shan-Ts’ai (il Giovane Dorato), e alla sua sinistra una pudica cameriera con le mani unite nascoste dentro le maniche del vestito conosciuta come Lung-Nu (La Fanciulla di Giada). Lei è il modello di bellezza cinese e dire a una signora o a una bambina che è una Quan Yin, è il miglior complimento che può essere dato alla sua grazia ed eleganza.

Fonte: La Luna nel Lago.

Lo Sciamanismo Huna

Galleria

This gallery contains 2 photos.

Lo Sciamanismo Huna Lo sciamanismo é una pratica religiosa quasi universale: é diffusa dalla Lapponia fino al Sudamerica. Per quanto le forme locali siano ben differenti l’una dall’altra in queste pratiche si riscontrano sempre caratteristiche comuni. Negli ultimi anni la parola sciamano é stata utilizzata in contesti molto disparati, facendo confondere il significato di questa parola con quello di “stregone”,In … Continue reading

Preghiera al Sole dei nativi americani

Immagine

Preghiera al Sole dei nativi americani

Preghiera al Sole dei nativi americaniDa tempi immemorabili il sole è adorato da tutte la culture quale simbolo della Vita stessa, in sua assenza nulla può essere, al di fuori di esso alberga solo il freddo e la morte. È il principio primo della Manifestazione, il mezzo con cui l’Universo di Luce si manifesta. Secondo l’usanza nativa la preghiera dedicata al Sole era una dimostrazione di rispetto per il potere benefico che esso rappresentava, non era quindi un’adorazione al Sole come capirono gli Europei.

Video:▶ – YouTube

Enzo Braschi Bisonte che corre

Immagine

Enzo Braschi Bisonte che corre

Enzo Braschi Bisonte che correCi sono molti modi per raggiungere la connessione con il sé superiore, si dice che i cinesi ne abbiano catalogati ottanta e gli indù più di cento, ma in realtà le vie che conducono all’illuminazione sono infinite e ognuno di noi può scoprirne una sua originale.

È il caso di Enzo Braschi comico genovese che ha abbandonato una carriera televisiva di successo per esplorare la via sciamanica della tradizione dei nativi americani e trovare così la sua realizzazione.

Ora Enzo scrive libri e gira l’Italia proponendo conferenze in cui affronta profondi temi spirituali e descrive le  esperienze maturate durante gli incontri con molti esponenti della cultura nativa americana.

BIOGRAFIA

Enzo Braschi Bisonte che corre 1Genovese (27 Aprile 1949), si laurea in Filosofia con una tesi sulla spiritualità dei Nativi americani delle Grandi Pianure. Negli anni sessanta si avvicina al mondo dello spettacolo suonando nelle prime formazioni beat e rock ed esibendosi qualche anno dopo come cabarettista nel mitico Club “Instabile” della sua città.

Attore televisivo e cinematografico, è uno dei protagonisti della nuova comicità televisiva inaugurata nel 1984 dal programma Drive In, con personaggi quali il Paninaro, il Cucador, il Soldato di leva, e proseguita in trasmissioni quali Striscia la Notizia, Paperissima e numerosi altri programmi televisivi.

All’attività di attore affianca quella di scrittore e autore di due documentari: Il cerchio sacro dei Lakota (Canale 5), e La vera storia di ombre rosse (Rai Tre).

Dal 1996 al 2003 prende parte alla Danza del Sole – la cerimonia più sacra dei Nativi delle Grandi Pianure del Nord America – nelle Riserve dei Lakota dei Cheyenne River e Rosebud, e nelle Black Hills, le mitiche “Colline Nere” del sud Dakota. Il suo impegno civile e culturale nei confronti dei Popoli nativo-americani viene pubblicamente riconosciuto dall’Ordine dei Frati Minori, commissione Giustizia e Pace e Salvaguardia dell’ambiente, con la seguente motivazione: “Riconoscimento all’attore e scrittore Enzo Braschi per aver contribuito alla giustizia e pace con solidarietà e alla salvaguardia della cultura indigena del Popolo d’America attraverso i suoi libri e la sua persona”.

Dopo aver ricevuto una visione, nel 1999, dal capo della Nazione Blackfoot, Rufus Goodstriker (Seen from Afar), riceve il suo nome indiano, Iniumahka, “Bisonte che corre”. Dal leader spirituale Bruce Starlight (Nazione Blackfoot) gli viene inoltre concesso di poter pregare con la Chanunpa, la “Sacra Pipa”, il più alto simbolo della spiritualità degli Indiani d’America, donata loro da “Donna Bisonte Bianco” in tempi remoti. Dall’apache Mescalero Danny “Many Horses” Rael, nel 2001, riceve il suo secondo nome, Chè Toka Se Eèhi, “Uomo il Cui Spirito si Solleva al di Sopra delle Nuvole”, e due penne d’aquila, l’espressione più spirituale per i Nativi americani, l’equivalente di due medaglie d’oro, essendo l’aquila, Wanbli Gleshka, l’emissario del Grande Spirito sulla Terra. A partire dal 2000 si produce in un’assidua attività di conferenze e conduttore di seminari sulla cultura dei Nativi americani, sui cerchi nel grano, sulle Nazioni delle Stelle (quelli che noi chiamiamo gli alieni), sulle profezie Hopi e Maya relative al 2012, sia nel nostro Paese sia all’estero.

I libri pubblicati da Enzo Braschi:

Enzo Braschi (Bisonte che corre)

Enzo Braschi

Interviste ad Enzo Braschi (ho trovato molto interessanti i brani in cui Enzo descrive le interazioni fra i popoli delle stelle e i nativi americani):

INTERVISTA A ENZO BRASCHI – valentinachiarappa.it

Enzo Braschi | Verdechiaro Edizioni

L’essenza della preghiera

Galleria

This gallery contains 2 photos.

L’effetto della preghiera di massa e della meditazione. I gruppi che svolgevano preghiera e meditazione provocarono un effetto diretto, osservabile e misurabile sul comportamento umano”. Braden ha fatto molte ricerche sulla preghiera e sulla meditazione, non solo ricorrendo a testi profetici, specialmente di derivazione essena, ma anche recandosi nei santuari del Tibet. Durante la visita in Tibet, gli fu rivelato … Continue reading

La linea di San Michele

Galleria

This gallery contains 17 photos.

La linea di San Michele Il culto dell’Arcangelo Michele in luoghi sacri posizionati su un’unica linea retta. Skellig Michael (Repubblica Irlandese), St Michael’s Mount (Cornovaglia – Inghilterra sud-occidentale), Mont Saint Michel (Normandia – Francia), la Sacra di San-Michele (Val di Susa – Piemonte), San-Michele (Monte Sant’Angelo – Puglia), Monastero di San-Michele (Isola di Simi – Grecia, Dodecaneso meridionale). A vederli … Continue reading

IL RITORNO DELLE STAR NATIONS

Galleria

This gallery contains 4 photos.

IL RITORNO DELLE STAR NATIONS lL viaggio umano attraverso la successione dei mondi. Dall’analisi delle antiche profezie dei nativi americani, gli interrogativi di uno dei più coraggiosi scienziati di frontiera La millenaria saggezza degli Indiani delle praterie risuona come potente ed esemplare messaggio per tutti i popoli della Terra che anelino ad una nuova e completa coscienza cosmica, in sintonia … Continue reading

La leggenda dei benandanti

Galleria

This gallery contains 3 photos.

La leggenda dei benandanti Da Wikipedia,l’enciclopedia libera. I benandanti (alla lettera significante “buoni camminatori”) erano gli appartenenti ad un culto pagano-sciamanico contadino basato sulla fertilità della terra diffuso in Friuli intorno al XVI-XVII secolo. Si trattava di piccole congreghe che si adoperavano per la protezione dei villaggi e del raccolto dei campi dall’intervento malefico delle streghe. Quello dei benandanti era … Continue reading

L’OSPEDALE PSICHIATRICO VISTO DA UN SCIAMANO

Galleria

This gallery contains 1 photo.

L’OSPEDALE PSICHIATRICO VISTO DA UN SCIAMANO Secondo gli sciamani la malattia mentale simboleggia la “nascita di un guaritore”, spiega Malidoma Patrice Somé. I disturbi mentali sono emergenze spirituali, crisi spirituali e devono essere presi in considerazione come tali per aiutare il guaritore a “nascere”. Ciò che nella cultura Occidentale viene visto come malattia, il popolo Dagara lo considera una “buona … Continue reading

Il popolo Dogon

Galleria

This gallery contains 3 photos.

Il popolo Dogon Una vecchia leggenda Dogon narra di quando il Dio dell’universo, Amma, inviò sulla terra il Nommo. Si trattava di una creatura metà uomo e metà anfibio, che atterrò nella terra della Volpe, un territorio a nord-est di Bandiagara, nella regione di Mopti; il Nommo era di colore rosso ma quando toccò terra divenne bianco. Il nome Nommo … Continue reading

Lo sciamanesimo Nepalese

Galleria

This gallery contains 3 photos.

Lo sciamanesimo Nepalese Lo sciamanesimo di Bhola Nath Banstola e Mariarosa Genitrini «Il tuono non è più la voce di un dio furente né il fulmine è l’arma della sua vendetta. Nessun fiume contiene uno spirito né l’albero è il principio vitale di un uomo, i serpenti non sono personificazione di saggezza né alcuna grotta di montagna è dimora di … Continue reading

Pitture rupestri in Australia

Galleria

This gallery contains 32 photos.

Pitture rupestri in Australia e il segreto di Ayers Rock Le tradizioni come si sà non muoiono mai. Le società meno progredite o provinciali custodiscono le strutture più arcane nonché un abile spirito di continuazione e preservazione della propria cultura, sempre più a rischio dalla cultura del mondo moderno. Distaccandoci per un attimo da quella antropologia mirante a studiare un … Continue reading

Simbolo e significato della farfalla

Galleria

This gallery contains 1 photo.

Simbolo e significato della farfalla Simbolo e significato della farfalla L’Enciclopedia dei simboli focalizza l’attenzione sulla farfalla ed, in particolare sul fascino che, da sempre, suscita nell’uomo la metamorfosi di un essere ripugnante in una stupenda creatura dalle leggere ali variopinte. La meraviglia per questo fenomeno che si origina e si sviluppa senza interventi esterni, conducendo l’animale dalla condizione di … Continue reading