Non Si Può Cambiare La Natura Della Personalita’

Galleria

This gallery contains 2 photos.

Omraam Mikhael Aivanhov: Non Si Può Cambiare La Natura Della Personalita’ Oggi demolirò la vostra fiducia e tutte le speranze che avete posto nella vostra personalità, perché qualunque cosa facciate, essa non migliorerà mai, perché è fatta di materia peritura. È detto nelle scritture: «Ciò che è corruttibile, resta corruttibile, e ciò che è incorruttibile genera l’incorruttibile». Direte: «Si, ma … Continue reading

Sodalite

Galleria

This gallery contains 3 photos.

Sodalite Descrizione: Classe minerale: tettosilicati. Formula chimica: Na8 [Cl2/AlSiO4)6] + Be, K, Mg Cristallizzazione: sistema cubico Elemento: Acqua l’elemento acqua riguarda la sfera delle emozioni e della femminilità (amore, guarigione, compassione, riconciliazione, intuizione). Chakra: Quinto Chakra Vishudda (“Gola”) e Sesto Chakra Ajna (“Fronte o Terzo Occhio”) La sodalite è un silicato di cloro, alluminio e sodio che si forma principalmente … Continue reading

IL SANTO DEI PROFUMI

Immagine

Autobiografia di uno Yogi: IL SANTO DEI PROFUMI

di Paramahansa Yogananda

IL SANTO DEI PROFUMI 2

Gandha Baba è capace di far profumare un fiore inodore, dandogli un profumo di qualsiasi altro fiore; fa anche rivivere fiori appassiti e fa emanare fragranze deliziose dalla pelle della gente

Figliolo, sono lieto di vederti. Dimmi cosa desideri. Gradiresti del profumo?”

A quale scopo?”

Per fare esperienza di un modo miracoloso di cui si può godere dei profumi”.

Approfittando del potere di Dio per creare dei profumi?

E perché no? Dio li crea comunque”.

Si, ma Dio modella fragili calici di petali, che si usano freschi e poi si gettano via. Voi sapete creare i fiori?”

Si, ma di solito creo fragranze, mio piccolo amico. Il mio unico scopo è dimostrare il potere di Dio”.

Signore, è proprio necessario dimostrarlo? Non compie continuamente miracoli Dio, in ogni cosa, in ogni luogo? Quanto tempo avete impiegato per diventare esperto in quest’arte?

Dodici anni”

Per creare profumi con mezzi astrali! Mi sembra, venerabile santo, che abbiate sprecato una dozzina d’anni per ottenere le stesse fragranze che potreste acquistare da un fioraio per poche rupie”.

Quale profumo desideri?”

Quello della rosa”

Così sia”

Con mia grande sorpresa, un’intensa e deliziosa fragranza di rosa si sprigionò dal palmo della mia mano. Sorridendo presi da un vaso lì accanto un grande fiore bianco che non emanava nessun odore. E’ possibile dare a questo fiore il profumo di gelsomino?”

All’istante, dai suoi petali si diffuse la fragranza del gelsomino.

Un racconto di Alakananda, amico di Yogananda:

IL SANTO DEI PROFUMI gandha babaMi trovavo, con un centinaio di ospiti nella casa di Gandha Baba. Poiché lo yogi aveva la fama di saper far comparire oggetti dal nulla, lo pregai di far comparire dei mandarini, allora fuori stagione. Immediatamente i luchi, che erano serviti su foglie di banano, si gonfiarono. Dentro ogni forma di pane si era materializzato un mandarino sbucciato. Addentai il mio con una certa trepidazione, ma lo trovai squisito”.

Molti anni più tardi, grazie a una profonda realizzazione Interiore, compresi in quale modo Gandha Baba poteva compiere le sue materializzazioni.

I diversi stimoli sensoriali a cui l’uomo reagisce (tattili, visivi, gustativi, uditivi, olfattivi) sono generati dalle variazioni vibratorie degli elettroni e dei protoni. Queste vibrazioni sono a loro volta determinate dal prana, ovvero dai vitatroni, forze vitali o energie più sottili di quelle dell’atomo, sature delle specifiche sostanze mentali corrispondenti a ciascuno dei 5 sensi.

Ganha Baba, ponendosi in sintonia con la forza pranica mediante particolari esercizi yoga, era in grado di indurre i vitatroni a modificare la propria struttura vibratoria, dando così realtà oggettiva a ciò che desiderava creare. Il profumo, i frutti e gli altri miracoli erano vere e proprie materializzazioni di vibrazioni fisiche, e non di sensazioni soggettive provocate ipnoticamente.

I prodigi simili a quelli compiuti dal santo dei profumi sono spettacolari, ma spiritualmente inutili. Non avendo quasi altro scopo che quello di stupire, distolgono da una seria ricerca di Dio…

L’ostentazione dei poteri è condannata dai Maestri.

Stralci da: AUTOBIOGRAFIA DI UNO YOGI di Paramahansa Yogananda

Fonte: autobiografia di uno yogi: su prepariamoci

21 marzo Equinozio di Primavera

Galleria

This gallery contains 3 photos.

21 marzo Equinozio di Primavera Ieri 21 marzo data in cui ricorre l’Equinozio di Primavera ho vissuto un’intensa giornata dal punto di vista spirituale, nel pomeriggio partecipando a Udine presso la sede dell’associazione Waira-aiar ad una lezione di teleradiestesia e in serata presenziando al Cor di Latisana ad una meditazione collettiva per salutare l’arrivo della Primavera, condotta da Marianna Maiorino … Continue reading

Preghiera al Sole dei nativi americani

Immagine

Preghiera al Sole dei nativi americani

Preghiera al Sole dei nativi americaniDa tempi immemorabili il sole è adorato da tutte la culture quale simbolo della Vita stessa, in sua assenza nulla può essere, al di fuori di esso alberga solo il freddo e la morte. È il principio primo della Manifestazione, il mezzo con cui l’Universo di Luce si manifesta. Secondo l’usanza nativa la preghiera dedicata al Sole era una dimostrazione di rispetto per il potere benefico che esso rappresentava, non era quindi un’adorazione al Sole come capirono gli Europei.

Video:▶ – YouTube

La preghiera è la forma più alta di meditazione

Galleria

This gallery contains 3 photos.

La preghiera è la forma più alta di meditazione Anche se i più affermano l’opposto, la mia esperienza mi ha convinto che la preghiera è la forma più alta di meditazione, infatti dopo aver appreso e sperimentato alcune tecniche di meditazione ho trovato il mio personale percorso verso l’illuminazione nella preghiera. In realtà per accedere a profondi stati di consapevolezza … Continue reading

L’essenza della preghiera

Galleria

This gallery contains 2 photos.

L’effetto della preghiera di massa e della meditazione. I gruppi che svolgevano preghiera e meditazione provocarono un effetto diretto, osservabile e misurabile sul comportamento umano”. Braden ha fatto molte ricerche sulla preghiera e sulla meditazione, non solo ricorrendo a testi profetici, specialmente di derivazione essena, ma anche recandosi nei santuari del Tibet. Durante la visita in Tibet, gli fu rivelato … Continue reading

Il mantra Aum

Immagine

Il mantra Aum

Il mantra Aum Omraam Mikhaël AïvanhovIl video che potete trovare a questo link: Aïvanhov canta “AUM” (Musica di Deunov) 15 Minuti – YouTube è un raro documento d’epoca in cui si vede il Maestro Aïvanhov della Fratellanza bianca Universale cantare il mantra Aum.

Questo Mantra riempie il cuore di gioia al solo ascolto, segno del grande potere del mantra Aum e della infinita grazia del Maestro Aïvanhov .

Il mantra AumVi segnalo anche questo video: Karunesh – Heart Chakra Meditation (Beautiful Meditation music) [Full album + tracklist] – YouTube è “Heart chakra meditation” di Karunesh, una melodia potente che ho ascoltato per la prima volta durante degli incontri di meditazione dove accompagnava la Danza delle quattro direzioni e mi è rimasta impressa nell’animo.

Buon ascolto.

Cimatica lo studio delle onde sonore

Galleria

This gallery contains 12 photos.

Cimatica lo studio delle onde sonore All’origine dell’universo il suono Conoscete l’affermazione di Pitagora: «la geometria è musica solidificata»? Il modo di concepire la realtà come basata sul suono è comune a molte visioni cosmologiche, le quali vedono la materia come un insieme di vibrazioni. Non solo, anche l’uomo è visto come tale, se pensiamo al termine per-sona, ad esempio, … Continue reading

Frequenze Miracolo

Galleria

This gallery contains 4 photos.

Frequenze Miracolo Si è scoperto che potenti frequenze sonore furono date alla chiesa molti anni fa per uno scopo profondamente spirituale. La gente che andava a messa, che un tempo si faceva solo in latino, cantava in coro usando l’ antico linguaggio, in questo modo si creava una vibrazione molto potente. E’ stato appurato che il latino è un linguaggio … Continue reading

L’effetto Maharishi

Galleria

This gallery contains 3 photos.

L’effetto Maharishi, prove scientifiche della massa critica e dei suoi effetti sulla realtà Molti esperimenti scientifici recenti confermano sempre più profondamente le ipotesi secondo cui la mente dell’uomo può avere un effetto determinante sulla realtà che lo circonda. Il diffondersi di discipline quali lo yoga e la meditazione nel mondo occidentale, attira e spinge sempre più scienziati, medici, biologi e … Continue reading

Elimina i “non posso” dal tuo cervello

Galleria

This gallery contains 1 photo.

Elimina i “non posso” dal tuo cervello Una volontà debole è una volontà mortale. Non appena prove e insuccessi la tagliano fuori, essa perde il collegamento con la dinamo dell’Infinito. Ma dietro la volontà umana c’è la volontà divina che non può mai fallire. Nemmeno la morte ha il potere di arrestare la volontà divina. Il Signore risponderà sicuramente alla … Continue reading

YOGI BHAJAN

Immagine

YOGI BHAJAN

yogi bhajanCol nome di Harbhajan Singh Puri, colui che verrà conosciuto col semplice appellativo di Yogi Bhajan nacque il 26 agosto 1929 a Kot Harkaran, Tehsil Wasirabad, nel distretto di Gujaranwala, un villaggio nel nord ovest dell’India e che oggi fa parte del territorio pakistano, da una famiglia di proprietari terrieri.

La sua prima educazione, oltre che ai genitori, fu affidata a suo nonno Sant Bhai Fateh Singh Ji , un uomo che aveva fama di saggezza e santità e che fu la figura più importante nella formazione di Yogi Bhajan durante la prima infanzia. Un’altra figura importante nell’educazione del piccolo Harbhajan fu Sant Ranjit Singh Ji che lo introdusse alla conoscenza della spiritualità universale attraverso lo studio comparato delle religioni. Un ruolo fondamentale svolse sua nonna paterna Ishar Kaur.

All’età di sette anni la famiglia lo mandò a studiare presso Sant Hazara Singh, sublime Maestro tantrico e all’epoca Mahan del Tantra Bianco, che, vedendolo arrivare accompagnato da una carovana di doni, gli ordinò di non muoversi dall’ingresso della sua dimora e rispedì al mittente l’intera carovana. Dopo tre giorni e tre notti lo fece entrare, gli fece recapitare un secchio d’acqua e uno straccio con il compito di dedicarsi alla pulizia dei pavimenti. Così facendo lo accolse tra i suoi studenti. All’epoca Sant Hazara Singh aveva aperto le porte della sua casa a chiunque fosse disposto ad imparare e fu così che circa duecentocinquanta studenti di ogni credo e provenienza si presentarono alla sua dimora.

La prima selezione si basò su un sistema molto semplice: il Maestro assegnava i compiti agli allievi che al primo errore o prova insoddisfacente per i Suoi canoni venivano allontanati dal ritiro. Dopo sei mesi rimasero soltanto in due: Harbhajan Singh e Lama Lilan Po, un giovane lama tibetano. Essi studiarono insieme il Kundalini Yoga e lo Yoga del Tantra Bianco. All’età di sedici anni e mezzo Yogi Bhajan divenne il più giovane praticante ad aver raggiunto la maestria di tutta la catena di Maestri di Kundalini Yoga. Quando raggiunse l’età di circa diciotto anni Sant Hazara Singh ordinò a Yogi Bhajan di lasciare immediatamente il ritiro e lo informò che da quel momento non si sarebbero più incontrati.

Di lì a poco, in seguito alla divisione dei territori tra India e Pakistan del 1947, Yogi Bhajan prese parte a quella che viene considerata dagli storici la più grande migrazione forzata della storia dell’umanità. Un viaggio terribile che vide morire centinaia di migliaia di profughi. Alla testa dei Sikh e Hindu del suo villaggio, circa cinquemila profughi, attraversò il confine appena costituito guidandoli attraverso terribili peripezie fino nell’attuale Punjab indiano.

Nel nord dell’India, presso lo Shivananda Ashram studiò alla fonte dell’ Advaita Vedanta e a Delhi, dove si stabilì con la famiglia, divenne Maestro di Hata Yoga, approfondendo l’impatto delle pratiche Yoga sul sistema nervoso, sotto la guida di un eminente Maestro, Acharya Narinder Dev dello Yoga Smriti. Sposatosi con Sardarni Inderjit Kaur, conosciuta semplicemente come Bibiji, ebbe tre figli, si laureò in legge e divenne ufficiale della guardia di frontiera servendo alla frontiera nord occidentale, nel distretto di Amritsar, e in seguito all’aeroporto di Delhi.

Seguendo la sua ispirazione, memore di una profezia del suo Maestro e invitato da un professore canadese ad insegnare presso l’Università di Toronto, nel settembre del 1968 andò in Canada e, dopo un breve soggiorno, si trasferì negli Stati Uniti. Stabilitosi a Los Angeles, cominciò ad insegnare Kundalini Yoga apertamente e senza iniziazione, seguendo un modello di insegnamento che non conosceva precedenti nel lungo percorso di questa Scuola yogica.

Negli anni successivi conseguì il dottorato in scienza e psicologia della comunicazione presso la prestigiosa U.C.L.A. e diede vita alla 3ho, una fondazione con rappresentanza alle Nazioni Unite, che si occupa della salvaguardia e diffusione delle pratiche e dei valori del Kundalini Yoga e del Tantra Bianco. Ha viaggiato a ritmi impressionanti per oltre trenta anni al fine di aiutare e guidare un processo di evoluzione della coscienza formando migliaia di insegnanti in oriente e in occidente. Dal 1971, anno della morte di Lama Lilan Po suo predecessore nella carica, divenne il Maestro del Tantra Bianco. Sempre nello stesso anno l’Autorità Sikh dell’Akal Takat, l’organo di governo del Sikh Dharma lo ha onorato di una carica senza precedenti: il titolo di Siri Singh Sahib.

Negli anni novanta ideò il “Peace Prayer Day”: una giornata di preghiera collettiva tra rappresentanti e devoti di tutte le religioni durante la quale viene premiata una persona o un ente di volontariato che si sono distinti nella carità e nell’aiuto compassionevole dell’Umanità. Il Peace Prayer Day si svolge ogni anno sulle alture di Ram Das Puri ad Espanola(Santa Fé) nello stato del New Mexico-Stati Uniti.

Ha creato quello che possiamo considerare come il più completo Teacher’s Training, un corso di formazione insegnanti, di Yoga e ha riunito gli insegnanti all’interno di una associazione internazionale denominata I.K.Y.T.A.(International Kundalini Yoga Teachers Association).

Dopo aver servito nel nome della pace e dell’evoluzione dell’umanità insegnando incessantemente per trentacinque anni ha lasciato il corpo fisico il 6 ottobre del 2004.

Fonte: www.yogasangat.it/maestro_biografia.htm- Biografia del Maestro

Sito ufficiale: http://www.yogibhajan.org/main/

Sito italiano: Compagnia dello Yoga

Qui troverete il file audio di una conferenza di Yogi Bhajan tenuta negli stati uniti negli ultimi anni della sua vita, il contenuto è profetico e illuminante, vi consiglio di riascoltarla più volte a distanza di tempo, con l’aumentare della vostra consapevolezza aumenterà la comprensione dei concetti espressi: prima parte self sensory

Seconda parte: self-sensory-system

Pdf: poter-dare-la-felicita—frase-di-yogi

Inno al sole

Galleria

This gallery contains 2 photos.

Inno al sole Tu ti ergi glorioso ai bordi del cielo, o vivente Aton ! Tu da cui nacque ogni vita. Quando brillavi dall’orizzonte a est riempivi ogni terra della tua bellezza sei bello, grande, scintillante, Viaggi al di sopra delle terre che hai creato, abbracciandole nei tuoi raggi, tenendole strette per il tuo amato figlio (Akhenaton). Anche se sei … Continue reading

LA SELENITE

Galleria

This gallery contains 4 photos.

LA SELENITE La selenite “pietra di Luna”, deve il suo nome dal greco “selenites”, dal nome della dea greca della luna Selene, non confondetela però con la Pietra di Luna, un altro tipo di cristallo. La pietra selenite è la pietra della tranquillità, dona una vibrazione molto alta, ed è capace di infondere chiarezza mentale e un profondo senso di … Continue reading

Om tare tuttare ture soha

Galleria

This gallery contains 1 photo.

OM TARE TUTTARE TURE SO HA Tara Mantra secondo gli insegnamenti del Lama Gheshe Thubten Tenzin OM “Per favore concedici le benedizioni del tuo corpo, della tua parola e della tua mente” A-U-M / O-M rappresentano corpo, parola e mente dei Buddha TARE “Aiutaci ad uscire dal ciclo delle morti e delle rinascite” Tara è colei che è andata al … Continue reading

Il Mantra Om

Immagine

Il Mantra Om

“La Prima Parola fu Om (Aum)”. L’Aum è anche definito come Pranava dato che il suo suono emana dal Prana ( la vibrazione vitale ), che permea l’universo. Le scritture dicono: “Aum Iti Ek Akshara Brahman”, “Chi dice Aum è Brahman.Il Mantra Om

Nei Rig Veda troviamo l’informazione seguente: “Colui che canta il mantra om, che rappresenta la più vicina forma di Brahman, si avvicina a Brahman. Questo libera dalla paura del mondo materiale”.

Il Mantra Om lotus“O Vishnu il tuo nome automanifesto, om, è la tua eterna forma di conoscenza. Riconosco che la mia abilità a pronunciare questo nome è incompleta, ma facendo pratica realizzerò la perfetta conoscenza. Colui che possiede potenza immanifesta ed è pienamente indipendente, manifesta la vibrazione omkara, che rivela Sé Stessa. Brahman, Paramatma, e Bhagavan, sono le tre forme con il quale Egli si manifesta.”

L’Aum è anche considerato l’origine di tutti i testi induisti, tra cui i Veda, il Vedānta Sutra, lo Srimad Bhagavatam e le Itihasa, le grandi epiche induiste.

Fonte: it.wikipedia.org

L’Aum è il più sacro mantra induista.
L’Aum, spesso traslitterato come Ohm o Om, è il mantra più sacro e rappresentativo della religione induista; è considerato il suono primordiale che ha dato origine alla creazione, la quale viene interpretata come manifestazione stessa di questo suono. Secondo le scritture induiste, il mantra Aum rappresenta la sintesi e l’essenza di ogni mantra, preghiera, rituale, testo sacro, essere celeste o aspetto del Divino. In virtù di questo, la sillaba Aum viene recitata in apertura di molti mantra, puja e yajna.Il Mantra Om buddha

Essendo venerata dagli induisti come il suono originario, viene a volte denominata Udgitha o pranava mantra (“mantra primordiale”).

Fonte: www.centrodharmayoga.it/

Fonte: Il-Mantra-Om | La grotta di Fearn

Le sette leggi della Vita

Galleria

This gallery contains 1 photo.

 Le sette leggi della Vita PRIMA – LEGGE DI CREAZIONE “In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio” ( Gv 1:1) Questa è la Legge più importante perchè è quella che regge tutto il Creato. Prima che esistesse l’universo vi era nella Mente di Dio l’idea (verbo) di come doveva essere. L’uomo, essendo … Continue reading

Chakras

Galleria

This gallery contains 3 photos.

 Chakras Il nostro corpo è un biocomputer che funzione grazie all’energia dell’ universo, il modo in cui questa energia viene distribuita è il sistema dei chakras.Chakra e’ una parola  Sanscrita il cui significato e’ ruota o disco e indica uno dei sette centri di base di energia nel corpo umano. Ciascuno di questi centri e’ connesso, a livello di energie … Continue reading

Meditazione gassho

Immagine

Meditazione gassho

Meditazione gasshoMeditazione gassho

Vediamo ora come si esegue la Meditazione:

* Siediti con gli occhi chiusi e le mani giunte davanti al petto, porta la tua attenzione al punto dove si incontrano le tue dita medie.

* Mantenendo l’attenzione al punto dove si incontrano le tue dita medie, inizia a respirare lentamente nella pancia, e non preoccuparti di altro.

* Se ti accorgi che arrivano dei pensieri, cerca di non trattenerli, ma osservali semplicemente come se appartenessero al qualcun altro. Vedrai che con un pò di allenamento nel giro di qualche settimana la cosa ti riuscirà abbastanza naturale.

Video: Reiki meditazione G-assho – YouTube

Link: Meditazione G-assho-amore reiki