Simbolo e significato della farfalla

Simbolo e significato della farfalla

Simbolo e significato della farfallaSimbolo e significato della farfalla

L’Enciclopedia dei simboli focalizza l’attenzione sulla farfalla ed, in particolare sul fascino che, da sempre, suscita nell’uomo la metamorfosi di un essere ripugnante in una stupenda creatura dalle leggere ali variopinte.

La meraviglia per questo fenomeno che si origina e si sviluppa senza interventi esterni, conducendo l’animale dalla condizione di bruco a quella di larva e infine di farfalla, colpisce profondamente gli uomini, che sono così spinti a riflettere sulla propria trasformazione spirituale. Si convincono in tal modo di essere in grado di abbandonare la loro natura corporea e ascendere al cielo della luce eterna.

La farfalla è una creatura che ricompare in molte epoche e diverse culture con una rosa di significati simbolici.

TRA AL DI QUA E AL DI LA’

La sua delicata leggiadria, le sue armoniose, diverse e suggestive forme suggeriscono una misteriosa, incontaminata idea di bellezza.

Nel suo valore simbolico, spesso, viene associata ad un contesto trascendente ed è, pertanto, inserita in uno sfondo metafisico che presuppone segrete affinità, quasi una mistica compenetrazione reciproca, tra visibile ed invisibile, tra al di qua ed al di là…

È il punto d’incontro tra il tempo e l’eternità, tra l’umano ed il divino.

L’EVOLUZIONE

Le varie fasi di crescita che contraddistinguono l’esistenza della farfalla la vedono passare da crisalide ad un livello di maturazione superiore fino all’ultimo stadio che le consente di librarsi in volo. La sua metamorfosi è fondamentale per comprenderne il simbolismo.

La comparsa della farfalla nei sogni suggerisce l’idea di un’evoluzione in qualche ambito della vita del soggetto. Ne indica l’accesso a nuove esperienze con una consapevolezza diversa che gli deriva dall’aver affrontato e superato precedenti fasi, e con una maturità che rappresenta un picco di energia, autonomia, potenzialità e vitalità.

Pertanto, la farfalla in generale e che compare nei sogni, suggerisce una trasformazione psichica, un cambiamento che si sta verificando nella vita del sognatore, un passaggio da una fase all’altra. Può, inoltre, essere un’esortazione a “vedere” la bellezza e le potenzialità presenti e a lasciarle esprimere.

L’ANIMA E LA RINASCITA

Nelle varie culture è, dunque, un segno di mutamento, metamorfosi e rinascita.

Sia per l’immaginario popolare greco-romano che presso gli aztechi la farfalla è simbolo dell’anima che esce dal corpo.

Per i secondi, però, si tratta dell’anima dei guerrieri caduti in battaglia ed è anche un simbolo del fuoco e del sole. Nella Casa delle Aquile o Tempio dei Guerrieri il sole è rappresentato proprio da una farfalla. Nell’antica lingua azteca la farfalla è chiamata papalot, simile al papilio latino.

Invece gli antichi  Maya credono che le farfalle siano gli spiriti dei defunti che tornano sulla terra per salutare i propri cari.

Nei racconti irlandesi del ciclo mitologico, la dea sposa del dio Mider era stata trasformata in una pozza d’acqua dalla prima moglie del dio, gelosa di lei. Dalla pozza è uscito un bruco che si è trasformato in una magnifica farfalla, protetta dagli dei per i suoi poteri miracolosi. Anche qui, quindi, il simbolismo rimanda alla vera essenza di un essere liberato dall’involucro della materia.

Vedere una farfalla che si posa sul tronco di un albero, per alcuni,  indica l’imminente arrivo delle piogge, senza poi contare che in alcune tradizioni remote è vista come simbolo delle streghe, grazie alla sua capaictà di cambiare aspetto.

La farfalla è, nelle culture dei popoli antichi. incarnazione del principio di trasformazione, manifestazione della Dea nel suo aspetto di vita emergente. La si ritrova nei vasi, nelle brocche, negli amuleti, nelle statuette. Nel suo libro “Il Linguaggio della Dea” Marija Gimbutas la vede sorgere da un bucranio come epifania della Dea Madre in veste di Dea della Rigenerazione, ed anche questa simbologia è ripresa da una pittura parietale di Çatal Hüyük, datata 6 500 a.C..

La farfalla non vive per cibarsi e invecchiare, ma solamente per amare e concepire, pertanto è avvolta in un abito mirabile: questo significato ricorre in tutti i tempi e presso tutti i popoli.

È un emblema sia dell’effimero, sia di ciò che dura in eterno, perciò è un un simbolo dell’anima.

Tratto da: Wellthiness Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.