Quarzo Ialino

Quarzo Ialino

Quarzo Ialino ialini grezziQuarzo Ialino o Cristallo di Rocca

CLASSE MINERALOGICA: Biossido di silicio

FAMIGLIA: Gruppo dei quarzi

FORMULA CHIMICA: SiO2

GRUPPO CRISTALLINO: dimetrico

SISTEMA CRISTALLINO: trigonale

DUREZZA (Mohs): 7

SFALDATURA : assente

COLORI: trasparente in modo completo oppure con nebulose bianche e/o fratture interne

LUCENTEZZA: da trasparente a traslucida (vitrea)

OPACITÀ: da trasparente a opaco

CHAKRA: 7° – centro della corona

PROPRIETÀ

Il Quarzo è il secondo minerale più abbondante nella crosta terrestre (circa il 12% del suo volume) dopo i feldspati, presenta una struttura cristallina trigonale costituita da tetraedri silicio-ossigeno uniti tra loro per i 4 vertici a formare delle spirali ad andamento destro o sinistro, la sua durezza è 7 sulla scala di Mohs.

La sua forma è quella di un prisma esagonale con ai vertici le facce di due romboedri disposte in modo tale da simulare una bipiramide esagonale.

Quarzo Ialino ottaedro di pirite su drusa di ialinoIl Quarzo è solo una delle 19 fasi cristalline della silice e cristallizza secondo due impalcature atomiche distinte, conosciute come quarzo-α e quarzo-β. Quello comunemente rinvenuto è sempre quarzo alfa perché a temperatura e pressione ambiente anche il quarzo beta si trasforma in alfa (per riorganizzazione del reticolo). Ad alta pressione il quarzo si trasforma in coesite, un minerale con la stessa composizione ma con un reticolo atomico più compatto; a pressioni ulteriori la stessa tridimite si trasforma in stishovite che rappresenta il termine estremo di compattazione della silice (è nota quasi esclusivamente in crateri generati da meteoriti). Il quarzo può essere anche di forma prismatica allungata.

ORIGINE

Il quarzo è un costituente comune delle rocce magmatiche intrusive acide dette in passato rocce sialiche, tra le quali il più conosciuto è il granito; è abbondante anche come componente delle rocce sedimentarie, preferenzialmente nelle arenarie a causa della sua elevata resistenza alla degradazione chimica da parte degli agenti atmosferici ed alla sua insolubilità all’acqua e nelle rocce metamorfiche.

PROPRIETÀ CHIMICO-FISICHE

Il quarzo è un materiale dotato di notevole stabilità chimica e risulta inattaccabile dagli acidi eccetto l’acido fluoridrico. Presenta inoltre elevata durezza, resistenza meccanica e resistenza al calore. Il quarzo non presenta sfaldatura, in caso di rottura del cristallo è caratterizzato da fratture concoidi.

Quarzo Ialino 005Alcune proprietà fisiche dei cristalli di quarzo sono la piezoelettricità e la piroelettricità (ovvero la capacità di polarizzare elettricamente le facce opposte del cristallo, in seguito ad una deformazione meccanica come la compressione o dopo riscaldamento). Il cristallo di rocca per le sue proprietà di piezoelettricità e piroelettricità è impiegato negli oscillatori al quarzo, utilizzati in moltissime apparecchiature elettroniche fra le quali gli orologi al quarzo, le radio e praticamente tutti gli apparecchi digitali. Dal punto di vista ottico, il quarzo presenta elevata trasmissibilità nel visibile e soprattutto nell’ultravioletto.

Quarzo Ialino cristalli sinteticiL’odierna perfetta conoscenza della struttura e della composizione chimica del quarzo ha permesso una produzione annua di molte tonnellate di cristalli sintetici sia per l’utilizzo tecnico che ornamentale.

Cristalli sintetici di fabbricazione Russa, Il cristallo azzurro pesa Kg. 1,1, quello ialino misura mm. 220

MITOLOGIA

Sin da tempi remoti il Cristallo di Rocca è stato menzionato nelle leggende e nelle tradizioni popolari come oggetto magico-religioso. Già in depositi del Paleolitico Superiore (30.000 anni fa) sono stati trovati dei cristalli usati come monili , ma anche schegge di essi usate come punte di freccia. Per i primitivi il Cristallo era “luce solidificata”, “essenza della terra”, o “acqua congelata”, vale a dire la più potente forza della natura e per questo avevano fiducia nei suoi grandi potere, pensavano di ricevere dalla pietra gli influssi della propria divinità suprema. I giacimenti di Cristalli erano considerati “Terra Sacra” o “Terra Degli Dei”, ad essi avevano accesso solo i grandi sacerdoti.

Quarzo Ialino 006Fra gli antichi greci il quarzo veniva definito cristallo (dal greco κρύσταλλος, krýstallos, ghiaccio). Essi, infatti, ritenevano tale minerale una varietà di ghiaccio fredda al punto da non poter essere più disciolta, a trarli in inganno, la struttura apparentemente esagonale, simile a quella dei fiocchi di neve, e la sensazione di freddo al tatto causata dalla conducibilità termica.

Sempre dal punto di vista storico, va anche ricordato che sette delle dodici gemme del «Razionale» (un pettorale sacro portato dagli antichi sacerdoti ebraici) ognuna delle quali rappresentava una qualità del Dio, erano varietà di quarzo: la sardonica, il citrino, il diaspro, la corniola, l’ametista e l’onice, in tempi più recenti, a sottolineare l’importanza particolare del cristallo , si può ricordare il famoso coltello con impugnatura in oro e cristallo di rocca facente parte del corredo funebre di Tutankhamon, il re-dio.

Quarzo Ialino oliera in cristallo di roccaNella Cabala, il cristallo è “l’antico degli Antichi”, “l’anziano di tutti i giorni”, “L’esistenza delle esistenze”, “il segreto dei segreti”, la “luce interiore”, “L’Intelligenza occulta” di tutte le cose. Nella filosofia indiana, invece, veniva visto come un potente energizzante del Pranha. Per i giapponesi il “gioiello perfetto”, come lo chiamavano, era la rappresentazione simbolica dell’Infinito, dell’immensità dell’Universo, della costanza e dell’essenzialità. Per gli indigeni del nord America e per quelli della Birmania i Cristalli di Rocca erano vere e proprie essenze viventi da nutrire in segno di venerazione nelle cerimonie religiose mentre nel sud e centro America è famoso il culto dedicato ai teschi di Cristallo di Rocca idolatrati come doni degli dei. Quando i crociati lo esportarono in forma di sfere, in Europa si divulgò la credenza che fossero strumenti magici, tanto che tempo dopo furono utilizzate in Irlanda e Scozia per la cura del bestiame.

Santa Ildegarda affermava che il cristallo è il cuore congelato dell’acqua che nemmeno i raggi solari riescono a sciogliere, usava l’acqua dove era stato in immersione un cristallo per un’ora per curare le malattie cardiache, il mal di pancia e le gastriti. Seguendo i consigli dei saggi tibetani che studiavano i cristalli, i morti erano sotterrati insieme a pietre di Cristallo, affinché conducessero la loro anima alla Luce pura. In tempi moderni il suo utilizzo varia a seconda della sua forma specifica, a cui sono attribuite diverse qualità ma, tra le proprietà più usate, c’è quella indirizzata all’espansione dell’anima, delle percezioni ultra sensoriali, viaggi verso nuove dimensioni o a incognite spirituali; contatti con entità, guide, oltre a facilitare il risveglio dei Chakra e dei sogni premonitori. A questa pietra sono associati i segni dei Pesci, dell’Aquario e del Cancro.

QUALITÀ

Il Quarzo Ialino è associato ai 3 Chakras superiori, in particolare al 7° Chakra (Chakra della Corona), ritenuto la porta di collegamento ed accesso ai Mondi Superiori in quanto sede del passaggio dell’energia cosmica. Inoltre avendo la caratteristica di contenere in sé tutti i colori dello spettro cromatico il Quarzo Ialino può essere utilizzato su tutti i Chakras in sostituzione di ogni altro cristallo (apporterà sempre benessere ai centri energetici).

Il Quarzo Ialino ha la capacità di immagazzinare e AMPLIFICARE l’energia presente nell’universo, facendola confluire nell’aura, potenziandone la forza vitale e rinforzando i punti deboli del campo aurico; il Quarzo lavora incanalando e convogliando le più alte e sottili energie cosmiche sul piano materiale.

Quarzo Ialino 004Sul piano fisico il Quarzo Ialino ha funzione riequilibrante e rivitalizzante sul fisico, dona nuovo vigore alle parti insensibili, fredde, rigide, equilibra le funzioni cerebrali, rafforza i nervi e stimola le ghiandole. Infonde energia vitale nel corpo e può essere utilizzato per attenuare gli stati febbrili, i dolori e la nausea. Molto efficace contro il mal di testa, attenua i dolori della schiena ed è un ottimo ausilio per i problemi legati alla colonna vertebrale e all’ernia del disco.

Con l’ausilio dell’Ambra diventa un ottimo calmante dei dolori dorsali mentre combinato con il Diaspro Rosso combatte l’obesità ed è molto efficiente per la cura di alcune problematiche relative all’intestino e alla digestione. Un buon metodo per usare il Cristallo di Rocca è quello di metterla in un bicchiere d’acqua per una notte intera e poi berla il mattino seguente a stomaco vuoto.

Il Quarzo Ialino stimola la mente, spingendo l’individuo a conoscere se stesso, la varietà Quarzo Fantasma aiuta a superare i limiti e gli schemi mentali rigidi.

Il Quarzo Ialino facilita l’emersione dei ricordi inconsci, aiutando a risolvere i problemi nel modo più chiaro e semplice possibile ed a recuperare quelle facoltà che si ritenevano perdute. Rende sinceri ed imparziali, rafforzando la capacità di comprensione degli altri, consente inoltre di mantenere le proprie posizioni ed affermare nella realtà la propria natura autentica e profonda.

CRISTALLI DI VOGEL

I cristalli sono stati da sempre impiegati dalle popolazioni indigene dell’America e dell’Australia per scopi curativi. I cristalli di quarzo in particolare, grazie alla loro struttura cristallina ordinata e spiraliforme, hanno la proprietà di spiralizzare l’etere e generare energia vitale. I cristalli agiscono sui campi energetici (aura) del corpo umano apportando energia vitale pura là dove necessario ed innescando processi di guarigione nel corpo fisico. Dopo quanto detto nei due paragrafi precedenti, appare evidente che la Grande Piramide, con posizionata una piramide di quarzo in cima sulla parte mancante, non era altro che un enorme attivatore di etere e produttore di energia vitale per l’intero pianeta. Se poi fosse stato possibile anche informare quest’energia, allora si sarebbero potuti inviare messaggi nell’universo.

Quarzo Ialino vogelMarcel Vogel (1917 – 1991) è stato per 27 anni un ricercatore dell’IBM. Padre del floppy disc e dei fosfori a colori, ha ricevuti diversi brevetti tra cui il rivestimento magnetico usato negli hard disc. Nel 1985 va in pensione e mette su un proprio laboratorio per approfondire gli studi sulle energie sottili irradiate dal corpo delle forme viventi.

Vogel ha osservato che facendo ruotare dell’acqua attorno ad un cristallo di quarzo, sintonizzato su una particolare frequenza cromatica, la conduttività ed il pH cambiano, le impurità diminuiscono e il suo gusto migliora. Tali caratteristiche variano al variare del cristallo utilizzato. Inoltre, un cristallo conficcato nel terreno fa crescere le piante più rapidamente proteggendole dalle malattie Secondo Vogel i cristalli di quarzo operano come trasduttori di energia, convertono le onde di pressione in energia e le onde sonore in luce ed hanno la capacità di immagazzinare, amplificare e trasferire informazioni. Poiché i pensieri sono energia, è possibile scambiare informazioni con i cristalli e comunicare da un luogo ad un altro utilizzando una coppia di cristalli uguali. Utilizzando diversi dispositivi radionici, tra cui l’Omega 5, riuscì a misurare i campi di energia attorno ai cristalli e quelli immagazzinati nell’acqua dai cristalli e ne studiò le possibili applicazioni terapeutiche. Nella metà degli anni ottanta Vogel iniziò a tagliare cristalli di quarzo di forma particolare che, apparentemente, ne aumentavano l’energia guaritrice.

Quarzo Ialino cristallo di vogelMolto illuminante è vedere il simbolo che si ottiene quando proiettiamo su un piano la struttura cristallina a spirale del Quarzo.

Quarzo Ialino proiettiamo su un piano la struttura cristallina a spirale del quarzo.Fonte: Il cammino dell anima

QUARZO IALINO E SOLIDI PLATONICI

Come il diamante è stato il Cristallo principe di questa Età ormai finita, il Quarzo Ialino sarà la pietra di riferimento della nuova era.

Quarzo Ialino DIAMANTEIl Diamante con la sua forma ottaedrica rappresentava la terza Dimensione, lo Ialino con il suo sistema esagonale rappresenta il Tetraedro a Stella, la quarta Dimensione.

Quarzo Ialino merkFORZA ODICA E CRISTALLI

Quarzo Ialino reichenbachIl barone von Reichenbach scoprì che se alcuni sensitivi venivano posti all’interno di una camera buia insieme ad un potente magnete a ferro di cavallo, potevano osservare una luce emanante dai poli del magnete. Tale luce permetteva di vedere le persone all’interno della stanza buia, creava ombre e al soffio tremava come la fiamma di una candela.

Effettuando l’esperimento con un Cristallo Di Quarzo, al posto del magnete, si poteva osservare che “tutto il corpo del cristallo riluceva di una luce delicata, e dalla punta superiore emanava una luce azzurra, in costante movimento, a volte scintillante”.

Reichenbach osservò che anche il suo corpo nell’oscurità emetteva la stessa luce che chiamò Od. Tale luce mostrava uno spettro di colori che variava dal rosso al violetto, andando dalla zona degli organi genitali verso la sommità del capo. Inoltre, “correnti di luce simili a fiamme di intensità relativamente maggiore scorrono dalla punta di tutte le dita, nella direzione in cui esse sono stese”. Le proprietà odiche dei materiali e del corpo umano risultavano amplificate se esposti direttamente alla luce solare.

QUARZI LEMURIANI

Si chiamano Lemuriani dei particolari generatori di Quarzo trasparente (o ialino o di rocca), cioè delle particolari “punte”. Sono caratterizzati da uno o più lati che invece di una superficie liscia hanno una superficie increspata con righe orizzontali a scaletta che creano un aspetto opaco in superficie, leggermente ruvido anche dove non presentano striature. Spesso al loro interno non presentano alcuna formazione, a volte hanno una leggera sfumatura rosata. Il loro è un aspetto “antico” e si dice portino in se informazioni legate ai Lemuriani, antichissimo popolo della Terra con conoscenze spirituali avanzatissime.

Quarzo Ialino lemurianiQuesti cristalli vengono trovati già separati e non attaccati a formazioni (druse o cluster) dalle quali solitamente i generatori vengono staccati, i cristalli che vengono trovati già separati (e non vengono scalpellati da una roccia) in una particolare località in Brasile vengono detti “semi” (”seed” in inglese); Si parla di Semi (o Sementi) Lemuriani per i Lemuriani che appunto provengono dal Brasile.

Si crede che i Lemuriani abbiano abbandonato la Terra quando le condizioni del pianeta si fecero critiche per la vita. Ma non tutti i Lemuriani si sarebbero trasferiti in altri mondi, c’è chi sostiene che alcuni di essi si siano rifugiati proprio all’interno del nostro pianeta e che da lì cerchino di indirizzare e proteggere l’evoluzione terrestre. Uno dei modi in cui i Lemuriani agirebbero sarebbe proprio servendosi di questi Semi Lemuriani, che essi farebbero “emergere” dalla Terra nei nostri giorni. Tutti questi semi sarebbero in connessione tra di loro, questo vuol dire che chi ne possiede uno ha la possibilità, entrando nella connessione, di sperimentare la griglia energetica che i Semi Lemuriani creano sul nostro pianeta.

Il modo migliore per entrare in sintonia con i cristalli Lemuriani è quello di strofinare con le dita le strisce a scaletta mentre si medita, si possono così ottenere visualizzazioni e messaggi, o semplicemente si può raggiungere un allineamento con le forze della Terra e quindi un’armonizzazione del nostro fisico e una sensibile distensione dei nostri affanni.

QUARZI MAESTRI

Quarzo Ialino cristalli MaestriEsiste un grande numero di formazioni in cui il quarzo si cristallizza, ognuna ha particolari proprietà fisiche ed energetiche, a questo link troverete forse la più completa analisi sull’argomento presente nella rete. Link: cristalli maestri

I MIEI IALINI

LINK:

Eccezionale sito monografico sul Quarzo: Faden sito monografico

Dispositivi energetici | Il cammino dellanima

Proprietà e poteri del Cristallo

 cittadiluce.net

Cristalloterapia | Naturopataonline

http://scarabeokheper.altervista.org/i-cristalli/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.