Menhir di Piazza Matteotti

Menhir di Piazza Matteotti

Menhir di Piazza Matteotti 1 Menhir di Piazza Matteotti

Un insolito monumento dedicato a Giacomo Matteotti sito nella omonima piazza del comune di Latisana aveva attirato la mia attenzione per la sua forma particolare (quella di un Menhir) e per gli strani bassorilievi scolpiti sulla sua superficie (una spirale che partendo dall’alto si sviluppa verso il basso e sul retro la stessa spirale ma appena abbozzata), così ho deciso di indagare geobiologicamente la zona dove sorge ed ecco quanto ho rilevato.

Il monumento è formato da un monolite di pietra bianca istriana dalla forma caratteristica di un menhir, ha un’altezza di circa tre metri ed è posto su di una aiuola costruita a forma di parallelepipedo con base di 10×10 metri circa e di altezza di un metro circa, se si dovesse fare un paragone con i monumenti megalitici preistorici potrebbe essere simile ad un piccolo Mound con un Menhir sulla sommità; il monolite è orientato nei suoi quattro lati con i punti cardinali.

Al di sotto del monolite ho rilevato un nodo di Curry con un valore vibratorio molto elevato compreso tra i 45000 e i 50000 Bovis, in tutta l’area dell’aiuola si rilevano solo nodi di Hartmann disposti su file parallele, al di fuori del perimetro dell’aiuola sono presenti oltre alla rete Hartmann, nodi di curry ed almeno uno a stella.

Nell’aiuola è presente una corrente d’acqua sotterranea che l’attraversa con direzione Sudest-Nordovest, dalle mie rilevazioni la corrente d’acqua è autentica e non si tratta di una linea Hartmann supercarica, infatti inizia all’esterno dell’aiuola e continua oltre nella direzione della strada.

foto Menhir di Piazza Matteotti 695Le zone polarizzate all’interno del perimetro dell’aiuola sono due, una Yang a destra del corso d’acqua sotterraneo e una Yin a sinistra del corso d’acqua, pare che la presenza del monolite non influenzi la normale polarizzazione del terreno.

foto Menhir di Piazza Matteotti 682Il monolite emette radialmente attorno a sé un campo energetico con polarità 70%Yin e 30%Yang, questo campo si estende per un raggio di circa 20 metri diminuendo gradualmente di intensità.

Testato con il biotensor, il monolite è polarizzato positivamente (+) dalla base fino a circa tre quarti della sua altezza, la sommità risulta polarizzata elettricamente in negativo (-) , questa è la polarizzazione tipica di un Maser litico.

Da queste rilevazioni si possono trarre alcune conclusioni, sicuramente il monumento è attivato geobiologicamente e quindi chi ha commissionato quest’opera conosceva questa scienza occulta, presumo si tratti di un qualche gruppo Massonico; infatti Matteotti insieme a Garibaldi e Mazzini fa parte del Pantheon della massoneria italiana e nell’antichità era uso onorare un capo deceduto erigendo un Menhir come monumento alla memoria.

Anche la spirale scolpita fronte-retro sul monumento richiama le spirali incise sulle antiche krebstones ed il moto dall’alto verso in basso del percorso della spirale può ricordare l’evoluzione dell’energia cosmica della rete di Curry che si sviluppa dal Cielo verso la Terra.

In ogni caso il monumento non si comporta come un Menhir canonico infatti mi aspettavo di trovare un nodo di Hartmann o un nodo a Stella al di sotto di esso e non un nodo di Curry, oltretutto di un valore così elevato, anche la polarizzazione del terreno è quella classica di un corso d’acqua, Yang a destra e Yin a sinistra, segno che il monolite non la influenza; l’energia emessa avrebbe dovuto, trattandosi di un nodo Curry, essere principalmente Yang mentre è polarizzata al 70% Yin.

Ipotizzo che la struttura monumento+aiuola sia associabile ad un Mound+Menhir ed il suo scopo sia di disperdere un accumulo di energia tellurica presente nel terreno operando come una Valvola di Ighina (Link:Valvola antisismica Ighina) , oppure ha una funzione prettamente meteorologica e si comporta come il Maser litico descritto da Tom Graves nel libro “Needle of stone”.

In ogni caso, la funzione di questo monolite è nota soltanto ai suoi costruttori ma una cosa è certa ed è che non si tratta di un semplice monumento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.