Maurizio Cavallo Jhlos

Maurizio Cavallo Jhlos

Vi presento la figura di Maurizio Cavallo scrittore e artista, conosciuto con lo pseudonimo di Jhlos uno dei più famosi contattati italiani:

Intervista Maurizio Cavallo Scrittore e artista conosciuto con lo pseudonimo di Jhlos, è apprezzato in Italia e all’estero per le sue poesie, psicopitture e opere musicali di suggestiva intensità. In qualità di giornalista pubblicista specializzato nella ricerca del paranormale – medium egli stesso – già docente all’Università popolare di Vercelli, è relatore ufficiale in congressi internazionali, membro di vari gruppi di ricerca, nonché fondatore del “Centro Ricerche Filosofiche Clarion”. Risiede attualmente a Vercelli.

Fin dall’età di sette anni Maurizio Cavallo vive vari fenomeni inquietanti.

In Sicilia, in correlazione al precedente avvistamento di un argenteo oggetto volante librato sui tetti del villaggio, fu colpito in fronte da un raggio luminoso che lo fece cadere a terra privo di sensi, e fu soccorso da diversi testimoni. È così protagonista di un primo contatto con entità che definisce “Signori delle Stelle”. Tale episodio infantile, rimosso dalla memoria, si riaffaccerà nel corso della drammatica esperienza di abduction, nel 1981, ad opera di esseri extraterrestri che si dichiarano provenienti dal pianeta Clarion (attraverso un monolito piramidale gli alieni lo inducono a rammentare rivedendo tutta la sua esistenza). L’esperienza comporterà un radicale, traumatico mutamento nella sua vita.

Ha, in seguito, altri incontri con gli E.T. dai quali apprende conoscenze strabilianti riguardanti il passato ed il futuro dell’umanità e le leggi che governano l’universo.

Da allora attorno all’evento, nonostante il lungo dignitoso silenzio del protagonista si è sviluppato un caso mediatico sovranazionale, pur senza sensazionalismi. Personaggi autorevoli hanno ritenuto giusto rilanciare in varie sedi la sua testimonianza anche attraverso apparizioni televisive in ambito nazionale e internazionale.

La notte tra il 12 e il 13 settembre 1981, Maurizio Cavallo fu rapito e condotto coattivamente su un vascello alieno da esseri rappresentanti la Confederazione della terza galassia – così dissero poi.

La normalità di una serata tra amici conclusa in una radura sterrata tra i colli del Monferrato, fu interrotta improvvisamente dall’avvistamento nel cielo di un bolide incandescente, che arrestando la sua corsa iniziò la discesa in un bosco limitrofo. L’oscurità incombente e il terreno impervio indussero la compagnia a desistere dalla ricerca e a rientrare alle rispettive abitazioni. Una volta a casa Cavallo iniziò a provare un malessere diffuso di straordinaria intensità, finché all’una di notte una “forza esterna” lo costrinse a ripercorrere la strada a ritroso, raggiungendo nuovamente il luogo dell’avvistamento. Verso le 4:00 del mattino del 13 settembre 1981, un’enorme sfera di fuoco del diametro stimato in 15-20 metri, lo sovrastò sollevandolo e risucchiandolo all’interno dell’oggetto.

In quello che ipotizzò essere un veicolo, Maurizio Cavallo si ritrovò rinchiuso in una capsula di materiale trasparente da cui poteva osservare un ambiente incredibilmente vasto, privo di qualsivoglia strumentazione, tranne che dei pannelli organizzati lungo tutta la circonferenza ed illuminati da una tenue luce verde. A bordo di tale “ricognitore” fu condotto in una base sotterranea in Amazzonia, dove vide in volto i suoi rapitori, esseri fisicamente simili all’uomo, che si definirono i “Guardiani del Mondo”. Qui fu indotto a ricordare la sua prima esperienza di rapimento (avvenuta all’età di 7 anni) e ad acquisire conoscenze riguardanti il cosmo, la biogenesi, la biologia astrale.

Maurizio Cavallo AquilaGli esseri, provenienti da Clarion – pianeta appartenente ad un sistema binario posto nella costellazione dell’AQUILA – lo indussero ad una forzata alchimia interiore, una trasformazione traumatica e violenta che produsse non pochi problemi nella sfera psico-emotiva e su quella fisico-sensoriale.”Addotto” e costretto a subire un mutamento radicale, la sua coscienza fu amplificata e la conoscenza elevata a gradi impensabili. Tutte le nozioni di allora furono modificate da un sapere nuovo e spaventosamente illimitato.

Maurizio Cavallo VoltoSeppe delle forze occulte che governano nell’universo, delle leggi immutabili che generano ed istruiscono ogni cosa nel cosmo. Non fu data a Maurizio Cavallo nessuna missione da espletare tra gli uomini della Terra; ma se un messaggio fosse racchiuso in quanto accadde allora ed ancora gli accade, allora egli pensa sia questo: “Gli antichi dèi, i creatori della razza umana, sono tornati e stanno cambiando il mondo forgiando l’umanità nuova che lo abiterà domani. Per quanto mi riguarda – ribadisce pubblicamente Cavallo – l’esperienza mi ha reso uomo libero, non appartenente a confessioni religiose o correnti politiche. Non professo nessun culto né seguo ideologie politiche, né tanto meno compio opera di proselitismo. Voglio aggiungere che le foto riprodotte sul sito non tendono ad avallare la mia esperienza di contatto con la civiltà delle stelle. Poiché quello che ho vissuto mi appartiene interamente, non è importante per me essere creduto né portare prova alcuna a sostegno di quanto narrato. Le foto e la mia stessa vicenda vogliono essere soltanto un’aristocratica offerta alla riflessione. Il resto è faccenda di ogni singolo individuo e della sua propria coscienza”.

Fonte Wikipedia: Maurizio-Cavallo – Wikipedia

Maurizio Cavallo Saras Ecco un’intervista con Giuliano Falciani di Saras: Art_Saras_Novembre2007 pdf

Noiegliextraterrestri intervista maurizio cavallo: noi e gli extraterrestri: noiegliextraterrestri intervista maurizio-cavallo

PAOLA HARRIS INTERVISTA MAURIZIO CAVALLO JHLOS: NOI E GLI EXTRATERRESTRI: PAOLA HARRIS INTERVISTA MAURIZIO-CAVALLO JHLOS

Link al Sito di Maurizio jhlos Centro Ricerche Filosofiche Clarion: Centro Ricerche Filosofiche Clarion

Tutto il materiale è coperto da diritti di copyright ( © Maurizio Cavallo Jhlos – centro ricerche filosofiche Clarion).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.