MAGHI BIANCHI E MAGHI NERI

MAGHI BIANCHI E MAGHI NERI

di O.M.Aivanhov

MAGHI BIANCHI E MAGHI NERI 004La coscienza di un Maestro è molto più vasta di quella della maggior parte degli uomini: Egli ha un ideale, dei punti di vista superiori e soprattutto è arrivato a una perfetta padronanza di se stesso. Naturalmente per far ciò è necessario molto tempo e un lavoro gigantesco. Per questo che nessuno può diventare Maestro in una sola incarnazione.

Se incontrate un Maestro, sappiate che tutte le qualità e virtù che manifesta non le ha acquisite in questa sola vita. Egli ha dovuto lavorare per secoli e millenni e poiché le qualità conquistate col proprio lavoro non svaniscono al momento in cui si lascia la Terra, quando si ritornerà si porteranno nuovamente con sé tali acquisizioni. Così da un’incarnazione all’altra si aggiungono nuovi elementi spirituali, fino al giorno in cui si diventerà un conduttore di Luce e virtù divine.

Purtroppo esistono alcuni esseri che si sono preparati per secoli a diventare conduttori del male, e questi sono i maestri di magia nera.

Si sono verificati casi in cui alcuni maghi bianchi sono diventati maghi neri. E’ sufficiente dar sfogo alla vostra natura inferiore. Se trasgredite senza sosta le leggi della bontà, della giustizia e dell’Amore cercando di riuscire a spese degli altri di derubarli e distruggerli, non potete far altro che diventare un mago nero. Molti si immaginano che per diventare un mago nero sia necessario avere un maestro diabolico che insegni l’arte del sortilegio e delle congiure malefiche. Può succedere, ma per mettersi al servizio del male non c’è assolutamente bisogno di un maestro; senza istruttore, senza maestro, senza nulla, si può diventare un mago nero se ci si lascia guidare troppo dalla propria natura inferiore. E’ la stessa cosa anche per un uomo che pensa solo ad aiutare e a illuminare gli altri: anche se non ha un Maestro che lo istruisce, è sulla strada giusta per diventare un mago bianco.

In realtà ogni essere umano ha un maestro, e se non è un maestro visibile, è un maestro invisibile. I criminali hanno un maestro, nel mondo invisibile, che non smette mai di consigliare loro di nuocere agli altri. Anche se dicono: “noi un maestro? Mai e poi mai!” Ebbene bisogna che questi ciechi sappiano che hanno un maestro di cui seguono i pericolosi consigli di giorno e di notte.

Naturalmente quando vi parlo di Maestri, sottintendo sempre i veri Maestri Spirituali, i maghi bianchi.

Un Maestro, nel senso Spirituale del termine,, è un essere che, innanzitutto conosce le verità essenziali secondo l’Intelligenza Cosmica, e non ciò che gli uomini hanno scritto, creato o raccontato. Successivamente deve aver avuto la volontà di dominare, domare e controllare tutto dentro di sé, ed esservi riuscito. Infine la scienza e il dominio acquisiti devono servire solo a manifestare le qualità e le virtù dell’Amore disinteressato.

Ciascun Maestro viene sulla Terra per manifestarvi una particolare qualità. Ci sono Maestri di saggezza, Maestri d’Amore, di forza o purezza. Tutti i veri grandi Maestri hanno obbligatoriamente una qualità in comune: il disinteresse.

MAGHI BIANCHI E MAGHI NERI 003Esistono così tanti impostori e ciarlatani pronti ad approfittare dell’ingenuità degli uomini!

Promettono loro di iniziarli in tre giorni – ovviamente pagando qualche migliaia di dollari. Il mondo è pieno di gente simile che getta fumo negli occhi, di imbroglioni che approfittano della credulità e della stupidità degli altri.

Non nego che abbiano qualche potere – chiunque esercitandosi li può ottenere – la questione tuttavia, è di sapere come vengono impiegati e per quale scopo. Il Cielo non si preoccupa dei mezzi che possedete, ma dell’uso che ne fate. Ciò che conta per Lui non è la vostra scienza, la vostra chiaroveggenza e i poteri, ma il vostro disinteresse. Potete avere la scienza, la chiaroveggenza e i poteri, ma finchè non agirete in modo disinteressato, anche se gli esseri umani vi riconoscono come maestro, il cielo non vi riconoscerà mai come tale.

Un vero Maestro non vi dirà mai di esserlo; vi lascerà tempo di sentirlo e comprenderlo, egli non ha fretta di essere riconosciuto. Al contrario un falso maestro, dal momento che ha dichiarato di essere tale non ha che un’idea: imporsi agli altri; si credono capaci di guidare gli altri prima di aver acquisito le virtù necessarie: la saggezza, l’Amore, la purezza, la forza, il disinteresse

Estratti da: Che cos’è un Maestro Spirituale? di O.M. Aivanhov

Fonte: PREPARIAMOCI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.