LABRADORITE

LABRADORITE

Labradorite SpectroliteCLASSE MINERALOGICA: silicato

GRUPPO: trimetrico

SISTEMA: triclino

COLORE: bruno, verde pallido, incolore, grigio-nerastro, grigio-biancastro, giallo.

LUCENTEZZA: vitrea, Opacità da trasparente a translucida.

GENESI: si rinviene in varie rocce magmatiche (gabbri e altre rocce ignee mafiche a basso contenuto in silice) e metamorfiche.

CHAKRA: Sesto chakra Ajna “ Terzo Occhio”, Settimo chakra Sahasrara “Corona”.

La labradorite é un tettosilicato facente parte del gruppo dei feldspati, quando é di colore grigio-nero prende il nome commerciale di spectrolite.

Selezione_002I giacimenti principali sono presenti in Canada (Labrador), nella penisola scandinava (Spectrolite) e in Russia.

La pietra labradorite fu scoperta nel 1780 da Foster che si ispirò per il nome alla sua località tipo, la penisola del Labrador (Canada).

Una famosa leggenda eschimese racconta che una volta l’aurora boreale fosse proprio imprigionata nella roccia lungo la costa del Labrador. Un guerriero errante eschimese, con dei colpi di lancia, liberò la maggior parte delle luci intrappolate nella roccia, e quelle che vi rimasero formarono la labradorite.

Alcuni tipi di Labradorite presentano il fenomeno della labradorescenza, fenomeno caratteristico di alcuni minerali tra cui l’ortoclasio e la labradorite nella quale fu osservato per la prima volta e da cui prende il nome. Tale fenomeno ottico si manifesta con lo scintillio di lampi di colore azzurro, viola, verde, giallo e arancio (non necessariamente tutti insieme) qualora il minerale prenda la luce sotto varie angolazioni; l’effetto si origina dall’interferenza dovuta alla presenza di vari strati laminari all’interno. Labradorite labradorescenzaLa labradorite viene usata in campo ornamentale, in cristalloterapia e specialmente in campo gemmologico dove viene impiegata come pietra semi-preziosa, spesso tagliata cabochon, é inoltre il minerale principale di una roccia omonima utilizzata per durezza e bellezza come “marmo” per banconi e ripiani.

Una curiosità; la labradorite è il minerale principale nelle anortositi, presenti nelle rocce lunari, la sua presenza  è stata rilevata anche in alcuni meteoriti.

La pietra labradorite, altamente mistica, aumenta l’intuizione innata e migliora le abilità psichiche, rendendola ideale per lavorare con il chakra del terzo occhio. L’intuizione e l’intelletto sono bilanciate dalla labradorite, permettendo alle illusioni di svanire e far emergere le vere intenzioni personali.

È un cristallo che riesce ad espande i limiti della sfera cosciente aiutando a unire il subconscio con la mente cosciente, stimolando la fantasia, la creatività, il talento artistico

Selezione_001Durante la meditazione o il rilassamento svolge un’azione soprattutto a livello spirituale e mentale, che viene potenziata se usata in abbinamento al cristallo di rocca, è inoltre utile alle persone timide perché dona disinvoltura e sicurezza di sé, è un’ottima pietra per coloro che soffrono di attacchi di panico o che hanno fobie..

La labradorite attenua la sensibilità al freddo, i reumatismi, la gotta, può essere di aiuto per i disturbi degli occhi, per quelli cerebrali, e per aiutare a regolare il metabolismo e il processo digestivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.