La preghiera è la forma più alta di meditazione

La preghiera è la forma più alta di meditazione

La preghiera è la forma più alta di meditazione 2Anche se i più affermano l’opposto, la mia esperienza mi ha convinto che la preghiera è la forma più alta di meditazione, infatti dopo aver appreso e sperimentato alcune tecniche di meditazione ho trovato il mio personale percorso verso l’illuminazione nella preghiera.

In realtà per accedere a profondi stati di consapevolezza ho elaborato una personale fusione di meditazione, preghiera, invocazione, tecniche di respirazione e Mudra ma con la pratica mi sono reso conto che queste tecniche sono utili quando inizialmente si ha una scarsa fiducia nelle proprie capacità.

Quando la consapevolezza aumenta è sufficiente concentrarsi un attimo sulla fonte del Tutto, il Macro-essere benedetto e immediatamente ci si connette al Sè superiore e per suo tramite si può interagire con l’intera Unità.

La chiave di tutto è l’Amore, l’energia primaria che dà Vita a tutto l’Omni-verso, chiamata in molti modi dalle diverse credenze: Mana, Pranha, Vril, Energia Orgonica, Chi o anche Spirito Santo.

Gesù Sananda luce del mondo diceva “Non cercate i poteri del mondo, trovate l’Amore e tutto vi sarà dato in sovrappiù”, posso testimoniare che aveva pienamente ragione, una volta scoperto il vero Amore l’esistenza ne viene così pienamente pervasa che qualsiasi altro desiderio o passione diventano insignificanti e privi di qualunque attrattiva.

Attraverso la preghiera questa meravigliosa energia viene focalizzata e indirizzata nella creazione delle cause da cui scaturiranno gli effetti che desideriamo, in altre parole la preghiera permette di focalizzare il nostro potere creativo sugli obbiettivi che ci prefiggiamo e se questi sono in armonia con la Legge ( le Leggi Universali ) ci permette di concretizzarli sul piano materiale.

La preghiera è la forma più alta di meditazione 3Ognuno può esprimersi nella preghiera come più desidera, utilizzando parole, immagini, formule predeterminate, pensieri, emozioni o stati d’animo, il messaggio arriverà e verrà raccolto in ogni modo, il vostro Sè superiore lo indirizzerà verso le Energie che possono raccoglierlo e comprenderlo e la risposta, in una forma o in un’altra, non tarderà a raggiungervi.

Per concludere posso solo aggiungere che difficilmente riesco a terminare una preghiera senza piangere ma è l’unico modo in cui riesco ad esprimere le sensazioni e i sentimenti che provoca in me, spero che anche voi possiate raggiungere questa intensità e  provare l’infinita beatitudine generata dall’Unione con il Tutto, anche se percepita attraverso i limiti della terza dimensione.

Alcune preghiere che utilizzo in formato pdf:  stampa retro   stampa

Il Padre Nostro in Aramaico, file audio: aramaico_mp3

La preghiera al Sole di Akhenaton: Inno al sole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.