Dieta E Salute

Dieta E Salute

Tratto da “ Sulla Soglia: Dieta e salute

Dieta E Salute 6Il cibo di cui il corpo si nutre è di estrema importanza per la salute, l’equilibrio mentale e il benessere emotivo. Quando mangi un determinato cibo, non assimili semplicemente le molecole e gli atomi fisici che lo compongono, ma anche le loro controparti astrali ed eteriche. Se la parte astrale è piena di veleni, questi passano nel tuo corpo astrale. Se la parte eterica è contaminata, il tuo corpo eterico ne sarà danneggiato”.

Ti abbiamo così presentato un nuovo concetto, quello di corpo astrale e desideriamo dedicare un po’ di spazio a una spiegazione più completa di cosa esso significhi. Sai già di avere un corpo fisico e uno eterico. Quello fisico è la sede dei piaceri e delle sensazioni fisiche, mentre quello eterico risponde principalmente al pensiero. Anche se i pensieri sono alimentati dalle emozioni, è comunque il pensiero che imprime la sua forma sull’etere. Per quanto riguarda le emozioni, si può affermare che anch’esse posseggono un loro corpo separato, il corpo astrale, che è la loro sede naturale. Qualsiasi emozione diversa dall’amore o dall’amicizia tende a indebolire il corpo astrale, e coloro i quali permettono a se stessi di essere governati da emozioni come l’odio, il risentimento, la paura o l’ansia, lo danneggiano gravemente. Questo è un punto di estrema importanza perché il corpo astrale sopravvive alla morte fisica, ed è in esso che la coscienza si trasferisce dopo aver abbandonato il veicolo fisico

Questo significa che quanti nutrono emozioni negative in modo persistente, finiscono per avere un corpo astrale debole o deforme e che, dopo la morte, dovranno abitare in un veicolo deteriorato.

Considera per prima cosa che due sono le categorie fondamentali del cibo che gli uomini consumano attualmente: l’animale e il vegetale. Nella prima categoria sono inclusi carne, uova, latte e i suoi derivati. La seconda comprende tutti i tipi di frutta, i cereali e le verdure.

Quando un frutto viene raccolto o una verdura tolta dalla pianta o dal terreno, essi “sentono”, in un certo senso, quella che potrebbe essere chiamata una resistenza. Questa è una specie di emozione, ma è così diversa dalle emozioni degli uomini per vibrazione e per intensità, che la lieve contaminazione che ne risulta nel corpo astrale del frutto o dell’ortaggio non colpisce in modo consistente il corrispondente corpo dell’essere umano che li consuma. Ma il corpo astrale di un animale ucciso raccoglie una enorme quantità di emozione negativa che agisce come un veleno per l’animale e, naturalmente, per l’essere umano che ne mangia la carne. Il veleno deriva dalla paura che l’animale sente prima di morire. Molte persone pensano che una mucca o un agnello non sappiano di essere condotti al macello o alla morte, ma non è così. Gli animali sono dotati di sensitività preveggente e sanno benissimo quando sono destinati a morire. Questo suscita in loro molta paura e disperazione e il primo risultato è la contaminazione del loro corpo astrale e successivamente di quello della persona che mangia la loro carne.

Dieta E Salute 01Dopo aver consumato per anni grandi quantità di carne contenente questo veleno astrale, il corpo fisico inizia a subire dei danni. Ciò è dovuto al deterioramento e alla rovina avvenuti precedentemente nel corpo astrale. Visto che il corpo fisico si adegua alle infermità del corpo astrale, come risultato si hanno invecchiamento e morte prematura. Per “morte prematura” intendiamo la morte che avviene prima di quando sarebbe avvenuta senza questi veleni.

C’è un’espressione familiare a molte persone, e cioè che “l’uomo è ciò che mangia”. Quello che non è ben compreso è che, se l’uomo è ciò che mangia, allora certamente mangiare la morte sotto forma di carne deve condurre più vicini a essa. Ed è precisamente quello che avviene, come abbiamo appena spiegato.

In un capitolo precedente abbiamo trattato il concetto di karma. Forse puoi comprendere che, causando dolore e paura agli animali uccisi per essere mangiati, sulla razza nel suo insieme si accumula un gran quantità di karma. Questo viene distribuito fra tutti gli esseri umani a vari gradi, ma per coloro che mangiano carne è maggiore che per quelli che non la mangiano, e chi alleva animali oppure lavora nei macelli dove vengono uccisi contrae un enorme debito karmico che prima o poi dovrà pagare.

Nel caso in cui ci si limiti soltanto a mangiare la carne senza partecipare attivamente alla carneficina, il karma di solito viene eliminato attraverso quelle malattie che la maggior parte delle persone contrae, e che sono provocate dalla debolezza stessa causata da questo tipo di alimentazione. Ci sono, naturalmente, alcuni che mangiano carne e che sembrano non ammalarsi mai. Questo è dovuto a una costituzione molto forte ereditata geneticamente. In questi casi il karma viene in genere saldato con una morte prematura.

Il fatto interessante, per quanto riguarda il danno procurato al corpo astrale dal continuo consumo di carne, è che, se questo viene interrotto per un periodo di nove mesi, il corpo astrale è capace di riportarsi a uno stato quasi perfetto. I suoi poteri rigenerativi sono notevoli, se non vengono continuamente minati dall’assunzione del veleno astrale generato dalla paura che l’animale prova prima di essere ucciso.

Puoi capire ora che ci sono fondamentalmente soltanto tre cose che possono farti ammalare: ciò che pensi, ciò che senti e ciò che mangi. Tutto quello che l’uomo ha bisogno per poter rimanere in perfetta salute fino alla fine dei suoi giorni, è una mente felice, un cuore che ama e una dieta pura. Purtroppo molte persone hanno delle abitudini negative così radicate che non ci si può aspettare che cambino da un momento all’altro, anche quando sono convinte della saggezza di una tale scelta. Lo scopo implicito di questo libro è quello di indurre molti a pensare che dovrebbero cambiare le proprie abitudini mentali, emotive e alimentari poiché possono solo trarre vantaggio da qualsiasi cambiamento che renda le loro menti più felici, i loro cuori più capaci di amare e il loro cibo più puro.

L’ultimo punto che desideriamo trattare sul problema del mangiar carne riguarda la differenza tra gli animali a sangue caldo e quelli a sangue freddo. Il sangue caldo corrisponde a una natura emotiva relativamente ben sviluppata. Così mucche, agnelli e maiali hanno una natura emotiva più sensibile dei pesci, per esempio, che sono animali a sangue freddo. In realtà, proprio per il fatto che i pesci sono animali a sangue freddo, i loro corpi astrali sono, dal punto di vista vibratorio, molto dissimili da quelli degli esseri umani, e quindi i veleni astrali in essi contenuti non sono molto dannosi per il corpo astrale dell’uomo. Una certa contaminazione c’è, naturalmente, ma è decisamente minore.

Qualsiasi persona decidesse cambiare la propria dieta nella direzione suggerita qui, farebbe bene per prima cosa a eliminare la carne rossa e a preferire il pesce e il pollame (anche questa carne bianca). Si può andare avanti così per quattro o cinque mesi, mentre gradualmente al pesce e al pollame si sostituiscono prodotti proteici come uova, formaggi, latte e simili. Dopo un periodo di circa otto mesi la persona potrà notare di non voler ingerire più tante proteine, che un loro eccessivo consumo la fa sentire “piena”, come se avesse mangiato troppo. Questo è il segnale che la quantità di proteina può essere ridotta.

Molte persone non si rendono conto che il loro bisogno di proteine è in gran parte dovuto all’abitudine. Il corpo (particolarmente in fegato) è capace di riciclare virtualmente tutte le proprie proteine, senza richiedere nessun supplemento addizionale dall’esterno, ma l’abitudine di mangiare proteine rende il fegato pigro e incapace di riciclare quelle già presenti nel corpo. Esso sa che gli arriverà dall’esterno una gran quantità giornaliera o settimanale di proteine addizionali e non vuole sprecare energia per un compito (il loro riciclaggio) non necessario alla sopravvivenza.

Quando questa capacità di riciclaggio si risveglia, la persona che cerca di modificare la propria dieta scopre che dei digiuni periodici possono accelerare il processo di trasformazione. Quando il corpo digiuna si possono verificare più velocemente delle alterazioni del metabolismo e si può compiere un “salto in avanti” in termini di cambiamento di dieta in un tempo relativamente breve. La forma migliore di digiuno è quella in cui si assume succo di frutta, senza proteine né grassi, si dovrebbero evitare anche le verdure. Ci sono ottimi libri sul digiuno, fra i quali segnaliamo quelli di Airola, che possono fornire una buona introduzione alle idee essenziali.

Vogliamo menzionare soltanto un ulteriore fattore per quanto riguarda il problema del mangiar carne. Esso è legato al concetto che il piano terreno è uno specchio dello stato interiore degli esseri umani, un’idea che abbiamo già spiegato. Ora, se il mondo esterno è programmato, per così dire, per riflettere il mondo interiore degli esseri umani, non risulta chiaramente che fino a quando l’uomo continuerà a mettere la morte dentro se stesso (mangiando i cadaveri degli animali) non potrà mai arrestare la morte e le uccisioni che avvengono intorno a lui? Questa legge universale dello specchio rende inevitabile che la carneficina degli animali e quella degli esseri umani continuino insieme, e che l’una non potrà finire se non finirà anche l’altra.

Ti abbiamo detto tutto quanto potevamo sulla dieta. Nel prossimo capitolo rivolgeremo la nostra attenzione all’argomento affascinante della morte, affascinante perché è un’illusione totale, in tutti i sensi di questa parola.

Dieta E Salute 001Maestro Hilarion

“SULLA SOGLIA” (Titolo originale: Threshold)

Il significato della Nuova Era, dell’amore, del karma, degli extra-terrestri, della morte, della rinascita e dell’Apocalisse.

Maurice B. Cooke – Toronto, Canada

Edizioni Crisalide Prima edizione: gennaio 1992 Traduzione: Luciana Polidoro

“Questo che tenete fra le mani è certamente un libro fuori dal comune. Esso è stato scritto da un essere spirituale, chiamato Hilarion e, anche se si presenta sotto forma di lettera a una ragazza di tredici anni, è rivolto ai lettori di tutte le età. Il testo è stato ricevuto da M.B. Cooke attraverso un processo telepatico da lui stesso sviluppato.

In queste pagine avrete modo di scoprire come gli eventi della Terra vengono visti e compresi da entità spirituali altamente evolute. Potrete leggere quali suggerimenti queste entità hanno da dare a una ragazza di tredici anni, che si sta affacciando alla vita e sta per aprirsi alla femminilità e all’amore. Vengono trattati temi fondamentali, quali la vita e la morte, le malattie, il potere della mente, l’alimentazione e la salute, e tanti altri ancora.

L’editore ritiene che questo piccolo libro possa aiutare a gettare luce su molte questioni che oggi assillano l’umanità, e che le spiegazioni date si dimostreranno non solo semplici e persuasive, ma anche in armonia con le verità morali e spirituali che le grandi guide dell’umanità hanno sempre insegnato”.

Link: LiberaMenteServo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.