LA CREAZIONE SECONDO RA

LA CREAZIONE SECONDO RA

LA CREAZIONE SECONDO RA 007In questo testo cercherò di darvi una panoramica sul Mistero della Creazione. Certamente questa sarà limitata, incompleta e carente come potrebbe esserlo qualsiasi tentativo di comprendere un mistero come quello della creazione da parte di un’Entità di 3° dimensione ma comunque un tentativo va fatto per essere in grado poi di comprendere ciò che viene spigato in testi più specifici come: La Realtà Poligonale e Campo Energetico Quantico .

Alla fine di questa mia panoramica allego due PDF che contengono: Il primo, un sunto delle informazione sulla Cosmogonia e sull’origine della Creazione, rivelate dall’Entità conosciuta come RA che ha visitato la Terra in più occasioni e che fa parte della “Confederazione Dei Pianeti Avanzati” impegnata in un piano di aiuto all’evoluzione delle coscienze di questo pianeta. Il Secondo, il Corpus completo delle comunicazioni di RA, che oltre alle precedenti rivela informazioni riguardo alla storia del nostro pianeta, alla configurazione energetica dei nostri complessi Corpo-Mente-Spirito e molto altro.

Vi consiglio di leggere i testi in questa progressione, cominciamo con:

LA LEGGE E LE SUE DISTORSIONI

La legge primaria è la legge dell’Uno che decreta: TUTTO È UNO E UNO É TUTTO.

Niente esiste se non nell’Uno e Tutto dall’Uno deriva.

Le leggi che derivano dalla Legge Primaria dell’Uno non possono essere considerare leggi, in quanto La Legge è UNA, ma solo distorsioni di questa.

Prima Distorsione, Il Libero Arbitrio.

In questa distorsione viene riconosciuto che Il Creatore Conoscerà Sé Stesso.

Il Creatore per questa conoscenza, garantisce il concetto di piena libertà di scelta nei modi della conoscenza.

Seconda Distorsione, la Distorsione dell’Amore.

Ciò va definito sullo sfondo dell’Infinito Intelligente O Unità o Uno Creatore, con la primaria distorsione del Libero Arbitrio. Il Termine Amore può essere così visto come il fulcro, la scelta di attacco, il tipo di energia di un ordine estremamente elevato, che solo e unicamente in questo modo determina la formazione dell’energia intelligente dal potenziale dell’infinito intelligente. Quindi da molti tutto ciò può essere considerato un Oggetto piuttosto che un’Attività, e il principio di questo fulcro di energia estremamente forte viene adorato quale Creatore e non come Unità o Unicità da cui provengono tutti gli Amori.

L’Amore, il Logos crea la Luce.

L’amore puro (puro movimento, nulla che sia già stato condensato) crea il Logos, la Vibrazione. La Vibrazione tramite il suo movimento crea il fotone, la particella fondamentale della Luce per come la conosciamo. Il fotone tramite ulteriori vibrazioni e rotazioni, si condensa nelle particelle delle densità che noi sperimentiamo (le Dimensioni).

LA CREAZIONE

LA CREAZIONE SECONDO RAAll’inizio tutto era Uno infinito e perfetto senza Spazio\Tempo, nessuno Spazio e nessun Tempo.

l’Uno divenne Coscienza ed iniziò a Pensare, dal suo Pensiero cosciente si generò “L’infinito Intelligente” o Etere. Questo è\fu\sarà il supporto a qualsiasi creazione, il “materiale” grezzo e caotico con cui si Crea. L’Uno Infinito Intelligente volle Creare e stabilì la distorsione del Libero Arbitrio (o Modo della Confusione) allo scopo di conoscere se stesso.

In questo Mare di Infinito Intelligente la Coscienza dell’Uno si focalizzo nell’Amore o desiderio di Creazione. L’Amore, o Logos, per Primo creò e la sua Creazione era\è\sarà parte di Lui; L’Uno si suddivise e dall’Uno si Arrivò al Due, Creatore-Creazione. Ma la Creazione, questa parte dell’Uno, conteneva in sé l’interezza dell’Uno e del Tutto e quindi conteneva anche il suo desiderio di Creare, perciò si suddivise ulteriormente creando una creazione uguale a se stessa e tuttavia diversa (Principio dell’auto-somiglianza dei frattali), questa nuova Creazione o Logos o Amore creò a sua volta così che il processo continuò all’Infinito (Geometria frattale).

Lo strumento con cui l’Uno crea\creò\ha creato è il Logos o Amore ed il materiale che utilizza per la sua creazione è la porzione di Infinito Intelligente su cui ha podestà (Etere o Pensiero Cosciente dell’Uno, o Infinito Intelligente ).

Questo processo genera staticità sia pur nella progressione, quindi il Logos per dare Vita la sua Creazione crea, o meglio richiama dall’Infinito Intelligente (Etere) l’Energia Intelligente.

l’Energia Intelligente o Spirito Santo dà Vita alla Creazione ed è il principio della Trinità: Padre, Figlio e Spirito Santo; Mente Creatrice, Creazione ed Energia; Pensiero, Forma ed Energia. Ora l’Energia Intelligente è potenziale all’interno dell’Infinito Intelligente, per “manifestarsi” deve divenire dinamica, per creare questo “Movimento” il Logos crea la Polarità: Più-Meno; Luce-Ombra; Giorno-notte; Yin-Yang. Lo spirito Santo ( Energia Intelligente) fluendo da un polo all’alto e viceversa genera il dinamismo, il “Movimento” (nel nostro Sub Logos\Universo di Luce, il “Movimento” ha un moto spiraliforme ascendente\discendente).

Ora quando il Sub Logos, o porzione individualizzata di di Infinito Intelligente attivata dall’Amore, diviene dinamico ci sono le condizioni per la creazione dei vari continuum di spazio\tempo e quindi è dal dinamismo (“Movimento”) dell’energia Intelligente (Spirito Santo) che si creano le condizioni per la comparsa dei vari continuum di spazio\tempo e cioè dello Spazio e del Tempo come concetti fisici ( sempre da intendere come condizioni relative e non assolute).

Nello specifico caso dell’Universo di Luce in cui ci manifestiamo, il Sub Logos universale [chiamato anche “Poimandres” da Ermete Trimegisto] tramite il suo Libero Arbitrio, o legge della Creatività, ha scelto di manifestare parte della sua Creazione tramite la Luce.

Quindi L’Energia Intelligente (Spirito Santo) dinamizzata dalla Polarità, tramite un movimento spiraliforme crea il Fotone, la Particella\Onda primaria di Luce.

Il Fotone Vibrando a determinate frequenze crea le densità di Luce o Dimensioni luminose dell’esistenza. Queste densità sono rappresentate dai sette colori dello specchio visibile della Luce ma sono delle Entità coscienti e possono manifestarsi in molti modi, tramite i sette colori dello spettro visibile ma anche tramite la sette note della scala musicale o anche tramite i primi sette numeri. Sono i Sette signori dei Cicli, i Ministri dello Spirito Santo, allo stesso tempo sono sia le Dimensioni sia le Coscienze o sub Coscienze che le amministrano, o meglio, che ne regolano il funzionamento. Tramite il Valore Vibratorio (Frequenza che definisce la Dimensione), il Logos crea le varie Dimensioni di densità. Tutte le coscienze in forma individualizzata che si focalizzano nell’Universo di luce si originano per passare in queste Dimensioni.

Gli Esseri iniziano a formare l’Universo, La coscienza quindi inizia ad avere il potenziale per l’esperienza. I potenziali dell’esperienza vengono creati come parte di energia intelligente e vengono attribuiti prima dell’inizio dell’esperienza. Tuttavia vi è sempre a causa del libero arbitrio che agisce sulla creazione, una grande variazione alle iniziali reazioni al potenziale dell’energia intelligente. Così quasi immediatamente, man mano che alcune porzioni di coscienza imparano attraverso l’esperienza in modo più efficace inizia a manifestarsi una natura gerarchica di Esseri. Ad esempio il Sub Logos di questo Universo (Poimandres) si suddivide (focalizza) nei Sub-Sub-Logos detti Galassie (la Via Lattea nel nostro caso), le Galassie a loro volta si focalizzano (suddividono) nei Sub-Sub-Sub-Sub-Logos detti Sistemi Solari.

Questi si focalizzano nella formazione dei pianeti che li compongono, questi sono utili come contenitori per la focalizzazione di Sub-Sub-Sub-Sub-Sub-Logos detti Forme Di Vita cosciente , tra cui siamo inclusi anche noi complessi Mente-Corpo-Spirito autodefiniti esseri umani. In ogni caso bisogna comprendere che ciascuno dei Sub Logos, dalla Galassia al più piccolo Minerale sono “parti” del Logos, ma anche Esso nella sua Totalità (la Parte contiene il Tutto come nell’Ologramma), questo è un concetto molto importante. Tutti i Logos concorrono all’apprendimento della Coscienza dell’Uno e nell’esplorazione della Creazione, dal più grande al più piccolo. In realtà non vi è nessuna necessità per cui il Creatore ricerchi l’esperienza di di Sé Stesso perché essa è già contenuta in Lui, ma l’auto-consapevolezza che ha generato\è stata generata dalla legge del libero arbitrio permette questa possibilità.

Qui mi fermo e vi invito a leggere i due testi che contengono gli insegnamenti di Ra, sarà una lettura di difficile comprensione ma vale la pena di cercare di comprendere di più sulla nostra Natura.

Leggi il PDF: Cosmogonia

Introduzione alla Legge dell’Uno: Guida allo studio 1-5

Leggi il PDF: la legge dell Uno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*