Codici 666

 Codici 666

CODICI A BARRE: “IL MARCHIO DELLA BESTIA”

Codici 666Di Peter A. Lindemann e Ajna Luminaria

La prima volta che Ajna mi disse che i codici a barre creavano campi di disgregazione

rimasi alquanto perplesso. Mi raccontò che non permetteva ai negozianti di usare lo

scanner per leggere i codici a barre sui prodotti che lei acquistava, perché i codici che

venivano letti erano i peggiori. Le risposi che era altamente improbabile e che il raggio

laser utilizzato per scansionarli potesse trasmettere energia negativa.

Anche se era in grado di eliminare la maggioranza dei campi di disturbo, Ajna non pote-

va cancellare l’ effetto disgregativo provocato dai codici a barre. Le risposi che se avesse

avuto ragione, ci doveva essere un modo per cancellare l’azione disgregatrice, se esiste-

va. Rimasi scettico. Dopo tutto Ajna era soggetta ad una vasta gamma di interferenze

ambientali: molti campi di disturbo come linee geopatogene all’interno di casa sua, cari-

che statiche al suolo, campi elettromagnetici dell’impianto elettrico le provocavano estre-

mo disagio.

Avevo la sensazione che tali cose esistessero ma che avessero effetti marginali.

Tuttavia non potevo dissociarmi completamente perché Ajna era anche un eccezionale

terapeuta. Le sue percezioni dell’energia sottile erano molto sviluppate, ed io avevo be-

neficiato considerevolmente delle sue cure.

Quando venne fuori la storia dei codici a barre, non mi preoccupai come lei.

Ma parliamo di un anno e mezzo fa.

Per mesi questi pensieri scomparvero dalla mia mente; ma poi l’argomento mi si ripre-

sentò del tutto casualmente, ma prima lasciate che vi faccia una premessa.

Siccome io non pratico la radionica, perché sono solo un ricercatore in questo campo, le

persone mi chiamano per delle consulenze. Molto spesso, mi sottopongono casi difficili e

grattacapi e circa un anno fa un amico mi chiamò per una situazione ingarbugliata.

Questo caso è collegato ad una serie di circostanze non comuni, perciò mi è stato chiesto

di mantenere confidenziale l’identità delle persone, ma d’altra parte è stato così illumi-

nante che mi sento obbligato a condividerlo il più possibile.

Il mio amico pratica la radionica come un serio hobby, è piuttosto ben informato ed ha

aiutato molte persone con il suo lavoro. Gli eventi lo portarono a farsi carico del caso di

una persona che chiamerò “Jim”, una specie di celebrità molto conosciuto in certi am-

bienti.

Nel corso degli ultimi anni il mio amico monitorò le condizioni di Jim attraverso la radioni-

ca e notò che nella sua aura vi era una crescente manifestazione del cancro.

Nonostante facesse tutto il necessario, il mio amico non fu in grado di cancellarla e alla

fine si allarmò e mi sottopose il caso per farsi aiutare. Mentre discutevamo dell’argomen-

to venne fuori che durante l’anno molte fotografie di Jim erano state vendute come arti-

coli commerciali e che su ognuna di esse vi era impresso un codice a barre, come

per qualsiasi altro prodotto. Ebbi un flash e tornai a ricordare i severi avvertimenti di

Ajna riguardo i codici a barre.

Come sappiamo bene, una fotografia può agire ed agisce come un testimone radio-

nico. Anche se con un solo codice a barre la disgregazione dell’energia individuale è

piccola, moltiplicata per 10.000 riproduzioni fotografiche distribuite continuamente,

il problema può diventare serio. 10.000 fotografie con un codice a barre potevano

rappresentare un incubo che si avverava.

Continua a leggere: Codice a barre

Pulitore radionico per Codici 666 :

pulitore per Codici 666

One thought on “Codici 666

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.