AMATERASU DIVINITÀ SOLARE

AMATERASU DIVINITÀ SOLARE

AMATERASU DIVINITÀ SOLAREAmaterasu significa “Paradiso splendente” oppure “colei che brilla nel Paradiso” inoltre viene chiamata anche con il nome di Tensho-Daijan. Amaterasu è una delle divinità più importanti dello shintoismo ed è la dea del Sole e della Luce. Si dice che la stessa famiglia imperiale discenda dalla divinità.

La Leggenda Della Porta Di Roccia Nel Cielo

I suoi genitori (Izanami e Izanagi) la fecero salire in cielo per la sua bellezza maestosa attraverso la scala celestiale per il Paradiso da dove avrebbe governato il mondo per l’eternità. Accadde un giorno però che Susanoo (fratello di Amaterasu e dio delle tempeste) scatenò i suoi poteri sulla Terra distruggendola in buona parte e la sorella non sopportando la vista di quelle rovine si rinchiuse in una grotta chiudendola con una pietra e precisamente dentro la Porta Di Roccia Del Cielo. Una volta entrata e chiuso l’uscio il mondo si trovò nell’oscurità e questo diede un vantaggio enorme ai demoni che cominciarono a spargere terrore e distruzione mentre gli stessi dei erano quasi impotenti. L’unica soluzione era di far uscire la dea del Sole dal suo nascondiglio ma questa non ne voleva sapere di uscire nonostante gli altri dei provassero a parlargli dall’esterno della Roccia. Tutto sembrava perduto quando Uzume (altra divinità) ebbe una geniale idea, fece organizzare una festa proprio accanto al nascondiglio di Amaterasu. Come se non bastasse la bella dea Uzume cominciò a danzare in modo frenetico tanto da attirare la curiosità e l’attenzione di Amaterasu che aprì leggermente la porta del suo nascondiglio per sbirciare la danza di Uzume, appena aperto da questo spiraglio uscì un raggio di luce (l’alba) allertando gli altri dei (grazie ad uno specchio messo su di un albero nelle vicinanze) che aspettavano. Tajikara a questo punto prese la roccia ormai sbloccata e la spalancò velocemente così che il Mondo poté riavere la Luce.

AMATERASU DIVINITÀ SOLAREEsiste un’altra versione del motivo per cui Amaterasu si nascose nella grotta e fu sempre a causa di suo fratello Susanoo che teneva un comportamento disdicevole nel prato Takamagahara, mentre il resto della storia è esattamente lo stesso. Il Takamagahara è definito nella religione shintoista come il più alto livello dei cieli (paragonabile al nostro Settimo Cielo), è da questo luogo che alcuni dei operarono per la creazione delle isole del Giappone.

Successivamente Amaterasu inviò suo nipote Ninigi-no-Mikoto a pacificare il Giappone, a lui donò la spada sacra Kusanagi, il gioiello Yasakani no Magatama e lo specchio Yata no Kagami, che divennero i primi simboli imperiali giapponesi. Il pronipote di Ninigi-no-Mikoto fu il primo imperatore del Giappone, Jinmu. Tradizionalmente la famiglia reale giapponese dichiarava di discendere da Amaterasu e l’imperatore veniva considerato un essere divino, dopo la sconfitta del Giappone nella seconda guerra mondiale l’imperatore rinunciò alle sue prerogative divine.

AMATERASU DIVINITÀ SOLARELa dea Amaterasu oltre ad essere la dea del Sole, è anche la dea dell’agricoltura (si dice infatti che abbia inventato i campi di riso, gli “inada”). Inoltre insegnò agli uomini come coltivare il grano e come utilizzare i bachi da seta. Si fa risalire alla dea il dono agli uomini dell’arte della filatura e della tessitura della seta tramite telaio. E’ possibile visitare il suo bel tempio nell’Honshu (isola principale del Giappone) e precisamente ad Ise nella prefettura di Mie. Questo tempio ha la particolarità di venire demolito e poi riedificato perfettamente identico ogni venti anni. All’interno del tempio troviamo un santuario con la rappresentazione di Amaterasu che si riflette in uno specchio.

AMATERASU DIVINITÀ SOLAREAmaterasu viene celebrata ogni 17 luglio con processioni nelle strade in tutto il paese, il solstizio d’inverno 21 dicembre, si celebra la sua Uscita dalla Caverna.

Approfondimenti

Wikipedia

Miso Journal

lseishindojo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*