Sri Aurobindo

Galleria

This gallery contains 5 photos.

Sri Aurobindo “Sono nato alle 4.30 del 15 agosto 1872 a Calcutta. Il mio nome in lingua bengali è Aravinda e significa “loto”. Mio padre, Krisna Dhan Ghose, esercitava la professione di medico chirurgo. Mia madre Swarnalata Devi Bose era scrittrice di racconti e drammi. Ho avuto due i fratelli maggiori, entrambi maschi: Benoybhushan e Manmohan, e una sorella ed … Continue reading

Nativi Americani E Il Vegetarianismo

Galleria

This gallery contains 7 photos.

Nativi Americani E Il Vegetarianismo by Rita Laws Conosciamo bene lo stereotipo del selvaggio Indiano delle praterie: uccisore di bufali, vestito di pelli di daino adornate di piume, con elaborati copricapi di penne, mocassini di pelle, che abita in un teepee di pelle animale, padrone di cani e cavalli, ed estraneo ai vegetali. Ma questo stile di vita, un tempo … Continue reading

Fratellanza Bianca Universale

Galleria

This gallery contains 6 photos.

La Fratellanza Bianca Universale Solo se sei capace di superare le umane costruzioni ideologiche, mutevoli nel tempo, perciò periture, giungerai a quella conoscenza del divino che costituisce la trama della autentica tradizione. Non di quella letteraria o storica, ma di quella sacra di ogni popolo superiore; di quella mistica degli asceti o sapiente dei sacerdoti che, con la forza disciplinare … Continue reading

DEMENZIALITA ALIMENTARI

Galleria

This gallery contains 4 photos.

DEMENZIALITA ALIMENTARI Nota Personale: Pubblico queste due notizie che mi hanno colpito particolarmente in quanto indicatrici del livello di demenzialita mentale e perversione morale raggiunto dalla nostra società. Pensare che si possa arrivare a uccidere i castori per poter “mungere” loro il sedere, allo scopo di ottenere un estratto di vaniglia che non so per quale motivo non si può … Continue reading

RIFLESSIONI SULLA MAESTRIA

Galleria

This gallery contains 2 photos.

RIFLESSIONI SULLA MAESTRIA Di Omraam Mikhaël Aïvanhov “Anche vivendo accanto a un grande Maestro, è difficile comprenderlo, o anche solo sentire la natura della sua presenza e la vita che gli è propria, perché le vibrazioni della vita spirituale sfuggono alle percezioni abituali degli esseri umani: tutto ciò li supera, perché essi non hanno sviluppato i centri che permetterebbero loro … Continue reading

DUE ANNI DI SCARABEOKHEPER

Galleria

This gallery contains 3 photos.

DUE ANNI DI SCARABEOKHEPER Oggi 17 maggio lo Scarabeokheper compie due anni e li festeggia assieme agli oltre cinquantacinquemila visitatori che ne hanno esplorato i contenuti, personalmente li ringrazio tutti e spero che ciò che hanno appreso da queste pagine sia servito ad estendere i loro orizzonti mentali e a permettergli di percepire la visione della nuova realtà futura, questo … Continue reading

IMPIANTO ELETTRICO DI UNA CASA SANA

Galleria

This gallery contains 6 photos.

IMPIANTO ELETTRICO DI UNA CASA SANA Impianto Elettrico Di Una Casa Sana (semplici consigli per realizzare o modificare un impianto elettrico, in modo economico, al fine di evitarne un inquinamento elettromagnetico dannoso alla nostra salute) È ormai stato ampiamente dimostrato che campi elettromagnetici derivanti dall’impianto elettrico della nostra casa o degli edifici in cui lavoriamo, possono nuocere alla nostra salute; … Continue reading

Elefanti Torturati

Immagine

Elefanti Torturati

Elefanti Torturati 1Elefanti Torturati Perché I Turisti Possano Cavalcarli: Una Petizione Per Dire Stop Ai Maltrattamenti

Vi avevamo già parlato della scioccante verità sullo sfruttamento degli elefanti per il turismo in Thailandia. Purtroppo la situazione è sempre molto grave e gli elefanti continuano ad essere maltrattati perché i turisti possano cavalcarli.

Le torture sugli elefanti hanno inizio fin da quando sono ancora piccoli, per cercare di ammansirli e addomesticarli. Vengono chiusi in gabbia, legati, colpiti con bastoni e torturati fino a quando non iniziano ad obbedire agli ordini dell’uomo e a farsi cavalcare senza ribellarsi.

I maltrattamenti possono durare per molti giorni e addirittura per settimane; a subire le peggiori torture sono gli elefanti più ‘ribelli’, come denuncia il gruppo di animalisti Fighters Against Animal Cruelty. Alcuni elefanti non sopportano le torture e muoiono a causa dello shock a cui sono sottoposti o della mancanza d’acqua.

Gli elefanti vengono legati, ingabbiati, colpiti con bastoni ed oggetti metallici allo scopo di sottometterli alla volontà dell’uomo. Durante il crudele processo di addestramento gli elefanti vengono feriti e i segni delle torture appaiono ben visibili sulle loro orecchie.

Si tratta del destino crudele che purtroppo colpisce molti degli elefanti che verranno utilizzati nei circhi, nei film, nelle parate e nelle escursioni. Spesso sulla loro testa si formano profonde cicatrici e lacerazioni a causa delle torture. Mano a mano gli elefanti smettono di ribellarsi e i loro aguzzini hanno la meglio.

Elefanti Torturati 004 Elefanti Torturati 003 Elefanti Torturati 002Purtroppo il settore turistico in Asia alimenta la domanda per gli elefanti addomesticati e d’altro canto i circhi li richiedono come forma di intrattenimento. Le torture nei confronti degli elefanti dovrebbero diventare illegali, ma le norme non vengono quasi mai rispettate. Dopo le torture, gli elefanti diventano animali in cattività e eventuali tutele presenti per gli animali selvatici non sono più applicabili.

Ecco dunque che i meravigliosi pachidermi sono costretti ad un triste destino con il mero obiettivo del divertimento dei turisti e del tornaconto economico di chi li utilizza per le proprie attività. La grave situazione viene denunciata anche dalla Save Elephants Foundation. Se l’uomo non è in grado di rispettare gli animali, come potrà mai rispettare i propri simili?

Scritto da Marta Albè     Fonte:Greenme

Fonte foto: Save Elephants Foundation

Elefanti Torturati 6Firma QUI la petizione per dire stop alla tortura degli elefanti.

Fonte foto: Fighters Against Animal Cruelty

Leggi anche: La Scioccante Verità Dietro Il Turismo Sugli Elefanti In Thailandia

Tiger Temple: Basta Agli Abusi E Ai Maltrattamenti Nel Tempio Delle Tigri In Thailandia

Elefante Si Accascia Accanto Al Tendone Del Circo A Roma: Intervengono I Pompieri

Petizione che su Change.Org ha già raggiunto le 150000 firme: Petizione · APSARA Authority: End Elephant Riding at Angkor, Siem Reap · Change.org

Petizione di PETA per liberare gli elefanti americani dai circhi “Free Nosey Now”: Take Action to Help Americas Loneliest Elephants

AUROVILLE LA CITTÀ SENZA STATO

Immagine

Auroville

AUROVILLE LA CITTÀ SENZA STATO 1AUROVILLE LA CITTÀ SENZA STATO

Creare Un Mondo In Base A Quello Che Sentiamo Dentro. Non Il Contrario

Lungi dall’essere la città perfetta, Auroville è il tentativo visionario di creare un luogo dove quello che la maggior parte delle persone rifiuta di perseguire perché considerata utopia, diventi realtà. E’ il concretizzarsi di una vera unione tra esseri umani che tutte le divisioni, create artificiosamente nella storia, hanno reso impossibile conducendoci su una strada fatta di competizione e attriti ingiustificabili se non nella visione dei vari poteri che da queste traggono beneficio

Questa città non solo ripristina la condivisione e il mutuo accordo tra gli esseri umani, ma anche tecnicamente ed economicamente parlando è un modello efficiente e sostenibile, in armonia con il naturale vivere, al contrario delle città che consideriamo “normali” che sono alveari di cemento che consumano vite e risorse in una corsa insensata verso felicità effimere e artificiali.

Il resto di questo articolo è tratto da: fonte

Auroville fu fondata nel 1968 da un gruppo di giovani hippie che si misero letteralmente a scavare le fondamenta della cittadina nel bel mezzo di un’appezzamento di terra di 25 kmq, arido e semi-desertico.

Auroville vuole essere una cittadina universale dove uomini e donne di ogni Paese possano vivere in pace ed armonia, al di sopra di ogni credo, della politica e di ogni nazionalità. L’obiettivo di Auroville è la realizzazione dell’unità umana.”

AUROVILLE LA CITTÀ SENZA STATO 2L’esperimento di Auroville, “una città in divenire”, dopo quasi 50 anni è ancora vivo più che mai. Il deserto ha lasciato il posto a una vegetazione rigogliosa piantata dagli stessi aurovilliani, e oggi questa apparentemente assurda comunità alternativa conta quasi 2500 abitanti da oltre 50 nazionalità diverse !

Ad Auroville l’ARTE non è stata dimenticata, troviamo infatti laboratori di artigianato, campi per coltivazioni biologiche, scuole, campi sportivi, atelier di artisti… Le boutique del Visitor Center espongono il frutto delle attività produttive di Auroville, uno dei mezzi di sostentamento dell’intera comunità che, coi proventi della vendita, rimpingua l’enorme “cassa comune” aurovilliana, dalla quale l’amministrazione attinge per pagare i servizi offerti dalla cittadina.

Un altro luogo imperdibile è il supermercato Pour Tous che purtroppo, nonostante il nome, è riservato agli aurovilliani, un supermercato ad abbonamento fisso dove la merce in vendita è esposta senza prezzo, educando il consumatore a una spesa responsabile.

VIVERE SENZA STATO, LEGGI E POLIZIA

AUROVILLE LA CITTÀ SENZA STATO 3Ad Auroville non ci sono leggi, non ci sono regole scritte, non c’è polizia e, sostanzialmente, non ci sono doveri se non quelli di contribuire al sostentamento della comunità.

Nel 1964, la Madre fondatrice di Auroville, aveva formulato così la sua idea di un centro internazionale, intitolandola “Un sogno”:

Ci dovrebbe essere da qualche parte sulla Terra un luogo che nessuna nazione abbia il diritto di dire “è mio”, in cui ogni uomo di buona volontà che abbia un’aspirazione sincera possa vivere libero, da cittadino del mondo, obbedendo a una sola autorità, quella della verità suprema; un luogo di pace, di concordia, di armonia.”

Nonostante le difficoltà del cammino, Auroville è ancora viva e vegeta dopo quarant’anni, un traguardo che difficilmente è stato raggiunto da altre Comunità utopistiche, come Auroville può essere definita.

Ora non resta che perfezionarla sempre di più.

Un italiano che vive li (India) – Voglio Vivere Così

http://www.masonmassyjames.it/blog/la-citta-senza-stato/

Correlato: http://www.aurovile.org/ 

Fonte: COMPRESSA-MENTE

LO SCIENZIATO TORNATO DALL’ALDILÀ

Galleria

This gallery contains 2 photos.

LO SCIENZIATO TORNATO DALL’ALDILÀ LE RIVELAZIONI SENSAZIONALI DEL FISICO VLADIMIR EFREMOV TORNATO PER UN MIRACOLO DALL’ALDILÀ Nei suoi trattati scientifici Efremov ha descritto l’aldilà con termini matematici e fisici. In questo articolo abbiamo cercato di evitare le formule complesse. “Vladimir, con che cosa si può paragonare il mondo in cui Lei è capitato dopo la morte? “Ogni paragone sarà falso. … Continue reading

Luoghi ad Alta Energia

Galleria

This gallery contains 18 photos.

La Meravigliosa Realtà dei Luoghi ad Alta Energia Sebirblu, 16 aprile 2015 Gentili Amici, l’articolo che oggi vi invito a leggere riguarda un aspetto quasi del tutto sconosciuto ai più, ma che è indispensabile conoscere per capire meglio l’ambiente nel quale viviamo e poter scegliere con maggiore consapevolezza come muoverci e perché. Lo scrittore biologo di questo lavoro, Sergio Costanzo, … Continue reading

Le Egregore Rivelate

Galleria

This gallery contains 4 photos.

Le Egregore Rivelate LE EGREGORE RIVELATE Recentemente riflettendo sul fenomeno delle apparizioni mariane sono riuscito a comprendere ed elaborare il concetto di Egregore o “aggregazioni di Forme pensiero”, da questo sono giunto ad una serie di conclusioni che voglio condividere con voi. Agli inizi del mio percorso spirituale c’è stato un breve periodo in cui mi sono riavvicinato alla religione … Continue reading

UN ANTICANCRO POTENTISSIMO CHIAMATO FRUTTA

Galleria

This gallery contains 3 photos.

UN ANTICANCRO POTENTISSIMO CHIAMATO FRUTTA LETTERA : UN REGALO DA TRINIDAD NEI CARAIBI Ciao Dottore, che piacevolissima sorpresa aprire il computer e trovare un tuo messaggio. Grazie. Anch’io ti voglio fare un regalo. Trattasi di un articolo ricevuto da amici di Trinidad. E’ un bellissimo documento del dottor Mak. Lui la pensa proprio come te su tutto. Lo conosci? Caramente … Continue reading